Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

La civiltà via satellite

2010-01-24
By

Il mio decoder satellitare è molto vecchio.

Non monta alcun tipo di slot per inserire carte di decodifica. Insomma mi permette di leggere i segnali  non criptati.

Bene, riesco a prendere il segnale di due satelliti: hotbird e arab2a.

Il primo manda televisioni dell’Europa orientale, qualche cosa in francese, inglese e tedesco, televendite in italiano.

Sul secondo trovi un po’ di tutto: televisioni internazionali, altre televendite italiane fra cui 2 canali di cartomanzia, varie televisioni del Maghreb, canali persiani, greci, turchi, arabi.

Moltissimi sono i canali di predicatori americani e arabi di diverse religioni, anche se il numero maggiore di canali è dedicato alle telefonate erotiche.

Sono in arabo, turco, hindi, bengalese, greco.

Le voci sussurrate sono quelle che conosciamo, e anche le immagini.

Mi metto a guardare arab2a quando voglio ragionare sulle civiltà. O meglio sulla civiltà, l’unica esistente oggi sul pianeta, che non è né occidentale né in pericolo.

Una civiltà obiqua i cui messaggi, deprimenti, sono gli stessi per tutti.

Altro che storie.

Tags: , , , , ,

3 Responses to La civiltà via satellite

  1. donmo on 2010-01-24 at 21:38

    Ho avuto per un certo periodo un decoder come il tuo ricavandone le stesse impressioni. Deprimenti, in effetti.

  2. […] questo mondo c’è una sola civiltà, e l’Italia ne è ai […]

  3. […] affermare che ancora al mondo vi siano civiltà diverse, un fatto assolutamente da dimostrare (vedi qui e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

 
'