Ecco qual'è il problema

Una legge contro burqa e niqab ancora non c’è.

Ma se ieri, prima degli annunci, c’era una sparuta minoranza di individui che in Francia praticava o faceva praticare l’usanza certamente brutale di indossare il burqa o il niqab, oggi ci sono 80 facinorosi che minacciano un religioso, di cui avevo scritto ieri, che – impegnato nel dialogo interreligioso – si era dichiarato contro quell’uso (fonte).

Pensatela come volete ma questo è ciò che chiamo “radicalizzazione”.

Prevedo un altr’altra conseguenza: le donne a cui viene imposto il burqa o il niqab (credo proprio che siano la maggioranza) continueranno a metterlo, purtroppo, con la differenza che i loro aguzzini non le permetteranno più di frequentare i luoghi dove è proibito esibirlo. Le donne che scelgono di mettere burqa e niqab, invece, si faranno fare diverse multe e  avvieranno l’ennesima campagna filowahhabita. Saremo costretti a lasciare che queste persone parlino di islamofobia.

Vedremo se ho ragione.