Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Caro Sartori: finirebbe come in Avatar

2010-02-04
By

Giovanni Sartori disprezza “i cervelloni” che si sono riuniti a Londra per discutere di Afghanistan (fonte)*.

Li bacchetta, salendo sul suo ormai leggendario Pulpito.

Dice che la politica della mano tesa ai Talibani è inutile, che non risolverà nulla.

Infine ri-lancia la sua proposta alternativa (fatta lo scorso 29 gennaio) per l’Afghanistan: una fortificazione militare che sorveglia il territorio dall’alto con i droni.

Tralascio errori e inesattezze del pezzo: spero che qualche altro volenteroso blogger se ne occupi.

Una cosa, però, a Sartori voglio dirla: proporre una fortezza che ospita droni per controllare l’Afghanistan è pura follia.

Non c’è bisogno di leggere il Grande Gioco per capirlo.

E poi come si fa, Giovanni, a prenderti sul serio, se scrivi che “l’unica ricchezza di questi poveracci” è “l’oppio papaverino”?

Come facciamo a non pensare che tu li voglia sterminare, questi afghanoidi che saranno “75 milioni nel 2050”?

Dobbiamo davvero, per forza, fare i cattivi di Avatar, o ci sarà qualche cosa, magari molto più difficile da realizzare, complicata, elaborata, che permetta a noi di aiutare l’Afghanistan?

* Voglio puntualizzare che sono il primo a provare fastidio di fronte a talune inessenziali iniziative internazionali.

Tags: , , , , ,

18 Responses to Caro Sartori: finirebbe come in Avatar

  1. darmius on 2010-02-04 at 12:04

    A corredo ecco alcune sviste o imprecisioni:
    – “I talebani sono dunque espressione del più rigido fondamentalismo islamico; e perché tali accolsero Osama Bin Laden, che fece dell’ Afghanistan la sua base operativa e di addestramento dei terroristi”.
    OBL era in Afghanistan a costruire “basi” 15 anni prima che arrivassero i Talebani, anzi furono questi che approfittarono delle sue “basi” per conquistare Kabul.

    – Parlare di “una micidiale guerriglia invisibile che si mescola con la popolazione civile”, la quale consta di 28 milioni di persone (come lui sottolinea), significa non aver capito nemmeno cosa si sta combattendo.

    – “l’ unica ricchezza di questi poveracci? E’ l’ oppio papaverino”, Questa è veramente bella. Se così fosse, lo storico Sartori dovrebbe ricordare che in nome di quella sostanza o altre simili sono state già combattute e si combattono molte guerre (Cina, Colombia, Sicilia, Calabria…). Ma può esser vero che Britannici, Sovietici e Americani (che lui stesso cita) siano da secoli impegnati in guerre afghane solo per l’oppio? Troppo ingenuo.

    – “L’ Afghanistan non è nemmeno uno Stato: è una entità di etnie tribali, una entità primitiva di tipo medievale”.
    Qui forse sono troppo puntiglioso, ma “etnie tribali” o è una tautologia o non ha senso. Mentre “primitiva di tipo medievale” è qualcosa di più che un ossimoro storico!

    Hai ragione, Lorenzo, è vero che il ccinema è fiction, ma voler trasformare l’Afghanistan in una Pandora (per sfruttarne l’oppio, poi) vuol dire che non si sa nemmeno come va a finire il film.
    D
    D

  2. falecius on 2010-02-04 at 18:21

    Sartori sta diventando sempre più imbarazzante quando parla di Islam.

  3. Riccardo on 2010-02-05 at 00:19

    Ma Sartori adesso è diventato anche un esperto di strategia militare, tanto da dare consigli degni di un film da fantascienza (“fortificazione con i droni” blabla) ? Comunque ripeto che il problema è chi li pubblica questi signori.

    • Lorenzo Declich on 2010-02-05 at 08:41

      Penso che vi sia dell’imbarazzo in redazione quando arriva il pezzo di Sartori. Qualcuno dovrebbe fare outing.

  4. Lorenzo Declich on 2010-02-05 at 08:45

    Ecco un elenco di quelli che Sartori chiama “cervelloni”.

    Co-hosts

    * His Excellency Hamid Karzai
    President of the Islamic Republic of Afghanistan
    * The Right Honourable Gordon Brown MP
    Prime Minister of the United Kingdom
    * His Excellency Ban Ki-moon
    Secretary General of the United Nations

    Co-chairs

    * His Excellency Dr Rangin Dadfar Spanta
    Senior Adviser to the President of the Islamic Republic of Afghanistan
    * The Right Honourable David Miliband MP
    Secretary of State for Foreign and Commonwealth Affairs
    * His Excellency Kai Eide
    UN Secretary General’s Special Representative for Afghanistan

    Delegations

    Afghanistan
    Albania
    Armenia
    Australia
    Austria
    Azerbaijan
    Bahrain
    Belgium
    Bosnia and Herzegovina
    Bulgaria
    Canada
    China
    Colombia
    Croatia
    Cyprus
    Czech Republic
    Denmark
    Egypt
    Estonia
    Finland
    France
    Georgia
    Greece
    Hungary
    Iceland
    India
    Indonesia
    Ireland
    Italy
    Japan
    Jordan
    Kazakhstan
    Republic of Korea
    Kuwait
    Kyrgyzstan
    Latvia
    Lithuania
    Luxembourg
    Malaysia
    Malta
    Mongolia
    Montenegro
    Netherlands
    New Zealand
    Norway
    Oman
    Pakistan
    Poland
    Portugal
    Qatar
    Romania
    Russia
    Saudi Arabia
    Slovakia
    Slovenia
    Spain
    Sweden
    Switzerland
    Tajikistan
    The former Yugoslav Republic of Macedonia
    Turkey
    Turkmenistan
    United Arab Emirates
    Ukraine
    United States of America
    Uzbekistan
    Aga Khan Development Network

  5. falecius on 2010-02-05 at 10:14

    Mi sfugge, sul serio, che cosa c’entri il Montenegro.

    • Lorenzo Declich on 2010-02-05 at 10:40

      :-) Sai come vanno queste cose… a una coalizione di volenterosi è su base motivazionale :-) Si va a Londra un po’ per farsi vedere, un po’ per fare shopping.

  6. falecius on 2010-02-05 at 10:43

    hai ragione, dimenticavo lo shopping… :D

  7. darmius on 2010-02-05 at 12:03

    a quanto pare anche gli ismailiti hanno uno stato (o almeno una rappresetanza diplomatica)! Per me è una notizia!
    D

  8. falecius on 2010-02-05 at 12:33

    Darmius, credo che avessero una rappresentanza lì semplicemente perché l’Agha Khan ci mette dei soldi, nello “sviluppo” dell’Afghanistan (e vorrà tutelare la minoranza ismailita locale, suppongo).
    Comunque immagino che l’Agha Khan possa essere considerato nella rappresentanza internazionale in modo analogo alla Santa Sede, la cui soggettività di diritto internazionale non dipende dall’esistenza del Vaticano.

  9. Lorenzo Declich on 2010-02-05 at 12:41

    Agha Khan = Hotel Serena.

    Hotel Serena = Posto per “Occidentali” a Kabul (anche se ogni tanto gli tirano qualche bomba).

    L’Agha Khan Foundation è una potenza mondiale.

  10. darmius on 2010-02-09 at 16:41

    Sì, non dubitavo della potenza economica del Khan. E sono anche convinto cheabbia più voce in capitolo il suo rappresentante diplomatico che non il nostro fratino. Sono solo sorpreso di vederlo messo in una lista di Stati.

    Invece, oggi Sergio Romano sul Corriere (cartaceo) risponde a una lettera sull’Afghanistan dicendo finalmente cose sensate, pur non proponendo soluzioni. fra queste: “Il vero nemico, come negli ani ottanta per i sovietici, è il nazionalismo pashtun. L’islam ha la sua parte e contribuisce a rafforzare l’identità ideale dei combattenti. Ma le loro motivazioni sono anzitutto nazionalistiche”. (va bene si può discutere sul concetto di nemico, ma io sto estrapolando).
    D

    • Lorenzo Declich on 2010-02-09 at 17:20

      E scusa, tu che sei un editor di Tutto in 30 secondi, xché non scrivi un pezzo???? :-)

      • darmius on 2010-02-12 at 09:57

        be’, a parte che mi sembra eccessivo scrivere un post apposito per segnalare che Romano dice una cosa sensata (sulla stessa testata su cui scrive Sartori, al quale non si è preoccupato di replicare), il fatto è che ero non ne ho avuto il tempo. Accontentati della segnalazione.
        D

  11. […] noi dovremmo controllare questi posti coi droni. E’ di 28 morti e 70 feriti il bilancio di una serie di valanghe che hanno investito il passo […]

  12. […] certo, dimenticavo… c’è addirittura chi risolverebbe la situazione in Afghanistan costruendo una fortificazione militare che sorveglia il […]

  13. […] col “metodo Sartori“, che consiste in una fortificazione militare che sorveglia il territorio dall’alto con i […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

febbraio: 2010
L M M G V S D
« Gen   Mar »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Archivi

 
'