Avete presente quando un newyorkese confonde Amsterdam con Madrid?

Non vi da un po’ fastidio?

Non vi fa pensare: questi americani sono dei veri deficienti?

Ecco: sulla vicenda della multa novarese alla donna tunisina integralmente velata si è detto più o meno tutto.

Sappiamo qualsiasi dettaglio delle circostanze in cui è stata spiccata questa multa.

Ma la maggior parte delle news in merito parlano di una donna che indossava il burqa, e questo è sbagliato: la donna indossava il niqab.

Si dirà: è una reductio giornalistica.

E io, allora, risponderò chiedendo alla comunità giornalistica italiana perché tutti hanno iniziato, nella notte dei tempi, a chiamare burqa il niqab.

Un altra cosa che in pochi, ma davvero in pochi hanno notato, è che la donna tunisina nel suo paese non può girare in  niqab senza problemi.

In Tunisia il niqab è vietato nei luoghi pubblici.

Questo non è un dettaglio, è un elemento saliente di tutta la vicenda.

E il fatto che non sia stato nemmeno preso in considerazione ci fa capire quanto autoreferenziale e in ultima analisi politico tutto questo dibattito, se proprio vogliamo proprio dare all’accatastarsi l’uno sull’altro di atti linguistici assertivi, oltre che inappropriati, la dignità di un dibattito.

Abbiamo eiettato scorie puteolenti, questo abbiamo fatto.

Come sempre, o quasi.

Per rifarvi il sangue ecco l’incipit dell’articolo di uno dei nostri espertoni di islam, Andrea Morigi, uno di quelli reclutati da Maroni nel Comitato per l’islam italiano:

Se in tutt’Italia si facesse come a Novara, dove una donna araba si è vista affibbiare cinquecento euro di multa perché indossava il burqa, forse tutti quei fantasmi neri che circolano per le strade si dileguerebbero in men che non si dica (fonte).

Caro Andrea, ti informo che i fantasmi neri per le strade d’Italia li vedi solo tu.

Non sarà il caso di passare dallo psichiatra per un controllino?

p.s. cosa ne penso della multa? Avete presente quando esce un nuovo codice della strada con regole più restrittive e in televisione danno i servizio su quante nuove multe hanno fatto a Napoli?

https://i2.wp.com/in30secondi.altervista.org/wp-content/uploads/2010/05/tounsia4ever-wallpaper-1024x678.jpg?fit=400%2C300https://i2.wp.com/in30secondi.altervista.org/wp-content/uploads/2010/05/tounsia4ever-wallpaper-1024x678.jpg?resize=150%2C150Lorenzo DeclichDoppio veloLe destre e l'islamandrea morigi,burqa,comitato per l'islam italiano,islam,italia,niqab,roberto maroni
Avete presente quando un newyorkese confonde Amsterdam con Madrid? Non vi da un po' fastidio? Non vi fa pensare: questi americani sono dei veri deficienti? Ecco: sulla vicenda della multa novarese alla donna tunisina integralmente velata si è detto più o meno tutto. Sappiamo qualsiasi dettaglio delle circostanze in cui è stata spiccata...