Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Il leghista toscano e la Costituzione italiana

2010-12-15
By

Marco Cordone, capogruppo della Lega Nord nel Consiglio provinciale di Firenze, dimentico che il suo è un partito anti-italiano e  – on demand – anche secessionista,  dichiara quanto segue:

La religione islamica cozza fortemente con la nostra Costituzione […] appare assurdo continuare a chiedere e favorire i luoghi di culto e moschee per una religione che, allo stato attuale dei fatti, non puo’ giuridicamente e non deve materialmente essere permessa nel nostro Paese (vedi sotto la fonte)

Dirò una cosa razzista: più si va a sud più i leghisti sono scemi.

L’Islam e’ anti-costituzionale

14/12/2010 – ”La religione islamica cozza fortemente con la nostra Costituzione’.

Lo ha detto il capogruppo della Lega Nord in Consiglio provinciale di Firenze Marco Cordone, illustrando oggi alcune sue riflessioni su ”i rapporti tra Italia, Toscana ed Islam” a partire dal caso della ragazza marocchina di Reggello costretta dal proprio genitore, marocchino di fede islamica, a seguire le lezioni di musica con delle cuffie sulle orecchie per non ascoltarla. Cordone ha ricordato come ”l’articolo 2 della Costituzione garantisce e tutela i diritti inviolabili dell’uomo mentre nella religione islamica alcuni diritti appaiono decisamente compressi, tra i quali la liberta’ di pensiero, e di cambiare o manifestare in pubblico la propria religione”. Nella stessa ottica Cordone ha ricordato le ‘incongruenze’ tra la religione islamica e gli articoli 3, 8, 27 e 29. ”A nostro parere – ha detto ancora – appare assurdo continuare a chiedere e favorire i luoghi di culto e moschee per una religione che, allo stato attuale dei fatti, non puo’ giuridicamente e non deve materialmente essere permessa nel nostro Paese”. Il capogruppo del Carroccio ha poi rinnovato l’invito al sindaco di Reggello a revocare il permesso di soggiorno al padre della ragazza marocchina. ”E’ una sua facolta’ – ha concluso – perche’ impedendo di ascoltare la lezione di musica, lede i diritti umani di sua figlia. Inoltre usufruisce di una casa popolare sovvenzionata con soldi pubblici di quelle persone che lui considera infedeli”. Cordone ha poi annunciato che dopo la pausa natalizia presentera’ un apposito documento in consiglio provinciale sul caso della ragazza marocchina di Reggello.

via Toscana TV.

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

 
'