A conferma di quanto andavo scrivendo ieri sul fatto che sbaglia chi definisce “occidentali” i volenterosi, giunge notizia che – ohibò – è nato un nuovo polo di potere all’ONU.

Brasile-Russia-India-Cina insieme fanno una potenza non indifferente, e sono non interventisti.

L’acronimo con cui sono identificati, BRIC, ricorda il nome di uno degli appetizer più prelibati della Tunisia: io lo preferisco all’uovo ma c’è chi non potrebbe mangiarlo senza tonno.

E’ ovvio che dietro a tutto questo c’è un complotto, una congiura.

C’è di mezzo Rotschild, le lobbies di Paperopoli, il fratello scemo di Tony Blair e 35 Gnomi di Zurigo.

A parte le battute. Nel BRIC:

  1. non c’è un paese a maggioranza islamica;
  2. c’è un paese che più occidentale non si può, il Brasile;
  3. c’è il paese con cui stavamo facendo affari in Libia, la Russia (vedi qui e qui).

Insomma, che cos’è questo Occidente di cui si riempiono la bocca tutti?

Dove sta?

———

p.s. Non interventisti (non pacifisti, please) sono tutti quei facciadibronzo della destra italiana che in questi giorni fanno i cagadubbi o si scoprono antifrancesi.

Brutto spettacolo.

———

Vedi anche: Nuovi scenari: Mercosur e il mondo arabo

https://i2.wp.com/in30secondi.altervista.org/wp-content/uploads/2011/03/rosa_dei_venti_001.jpg?fit=750%2C500https://i2.wp.com/in30secondi.altervista.org/wp-content/uploads/2011/03/rosa_dei_venti_001.jpg?resize=150%2C150Lorenzo DeclichIn fiammebrasile,bric,cina,guerra,india,libia,onu,Russia
A conferma di quanto andavo scrivendo ieri sul fatto che sbaglia chi definisce 'occidentali' i volenterosi, giunge notizia che - ohibò - è nato un nuovo polo di potere all'ONU. Brasile-Russia-India-Cina insieme fanno una potenza non indifferente, e sono non interventisti. L'acronimo con cui sono identificati, BRIC, ricorda il nome di...