Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Radicali liberi

2011-04-20
By

RAND pubblica questo lungo saggio su come si fa a “deradicalizzare gli estremisti islamici”.

La parte più interessante, a mio modo di vedere, non è quella analitica, che trovo essere molto vicina al concetto di “monnezza”, bensì quella descrittiva (i capitoli centrali).

Per farvi un esempio ecco come viene reso graficamente la “traiettoria di sganciamento di un individuo che esce da un’organizzazione radicale”:


Che cos’è questo se non una resa algoritmica e dunque riduzionistica di un processo che dovrebbe invece essere considerato nella sua complessità, cioé caso per caso?

A cosa serve inquadrare in maniere simili a queste una questione del genere?

A niente, più o meno.

Ma comunque ripeto: la parte invece interessante del rapporto è quella descrittiva perché ci racconta di chi abbia provato a deradicalizzare gli estremisti, di come l’abbia fatto e del successo o l’insuccesso che ha avuto o ritiene di aver avuto.

Attraverso questa lente capiamo soprattutto cosa ci dobbiamo aspettare in futuro.

Per dirvene una, riguardo al programma di riabilitazione in Yemen:

There are no good data on the Yemeni Committee for Dialogue. The absence of reliable data about how the program worked complicates assessments and evaluations.

Per dirvene un’altra, riguardo alla riabilitazione in Libia (sul LIFG&affini vedi questi post):

What occurred in Libya was an understanding by which the militants conceded on the crucial point of renouncing their revolutionary aims and the regime accepted a plan that allowed the Islamists to save face and secure their release from prison.

Sì, sono uno molto maligno, e penso che i terroristi da un momento in poi siano stati fabbricati (volontariamente o meno) e penso che alcuni di questi programmi non abbiano fatto altro che polarizzare maggiormente la situazione interiore di molti di questi radicali in modo da renderne “irrecuperabili” molti.

E ora un elenco di cosa potete trovare nel lavoro pubblicato dalla RAND ordinato secondo ciò che interessa a me:

Yemen
Saudi Arabia
Iraq
Egypt
Libya
Singapore
Malaysia
Indonesia
Thailand
The British Counter-Radicalization Approach
The Netherlands
Denmark

Come vedete non compare l’Algeria e questo è un grosso buco.

E’ un testo prezioso, comunque, vista anche la vasta bibliografia.

L’ho messo qui.

 

 

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivi

 
'