Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Il Qatar e la Libia: annessione in corso

2011-09-15
By

Non so perché ma quelli di Maghreb Confidential (vedi questo post) mi hanno regalato una loro issue dell’ 8 settembre.

Vi trovo interessantissimi hint sul ruolo del Qatar in Libia e su come si stanno muovendo Italia e Francia.

  1. Libya TV, un canale televisivo degli insorti, risiede in Qatar;
  2. Giuseppe Maria Buccino Grimaldi (sì, si chiama così, caro Giuglio), nuovo ambasciatore italiano a Tripoli, avrà un incontro con il nuovo ambasciatore francese a Tripoli, Antoine Sivan. I due si conoscono perché si sono incrociati a suo tempo in Qatar (Giuseppe è stato lì come ambasciatore dal 2004 al 2008 e Antoine è stato inviato lì dal 2006 al 2008);
  3. Jean-Christophe Peaucelle è stato nominato nuovo ambasciatore del Qatar: “dove costruirà sui legami forgiati da Parigi e Doha durante la guerra in Libia”.

A vederla da questa lente sembra che la Libia stia diventando un luogo in cui non si muove paglia senza il consenso del Qatar.

E voi sapete cosa c’è in Qatar, vero? E anche cosa non c’è?

Bene. Mi fa piacere.

La prossima volta che parlate di “islamisti in Libia” cercate anche di parlare del Qatar, please.

E fatevi un giro qui, se volete capire qualcosa di islamercato (cronologia inversa).

Dal punto di vista del soldo e mettendola un po’ grossolana: mentre noi siamo in Libia per non perdere il petrolio, il Qatar, che il petrolio ce l’ha, va a installare le istituzioni necessarie e sufficienti a far partire il primo baluardo dell’islamercato nel Mediterraneo.

Stiamo tutti dalla stessa parte, però. Siamo “Occidente”, anche il Qatar lo è: d’altronde ci andremo a giocare a pallone, fra qualche anno.

 

Tags: , , , , , ,

2 Responses to Il Qatar e la Libia: annessione in corso

  1. dostojevsky on 2011-09-15 at 13:57

    d’accordo con tutti e tre i post… maghreb confidential è davvero interessante, la leggo ormai da qualche mese…

    cmq sono particolarmente interessanti le notizie che arrivano sui rapporti fra qatar e algeria che ovviamente stanno precipitando.

    http://www.middle-east-online.com/english/?id=47833

    si parla anche di un attacco suicida ad un istallazione militare che ha causato 18 morti firmato da AQIM

    l’algeria ha adesso un vicino molto invadente e tanti nemici che guardano con interesse al suo invitante mercato, praticamente si trova isolato nel nord africa dove in questo momento le armi girano in quantità spropositate e senza alcun controllo… la “destabilizzazione” è dietro l’angolo

  2. […] viene citato il nome del nuovo canale, non sembra essere Libya TV, anch’essa fortemente […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

settembre: 2011
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivi

 
'