Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Tunisia: investimenti alle stelle

2011-12-22
By

Si registra un’impennata degli investimenti in Tunisia.

Non mi è chiaro se ciò avvenga perché il sistema si sta liberando progressivamente delle corruttele del passato –dunque la notizia sarebbe davvero positiva– o se questo sia un effetto evidente di un’invasione economica in atto –dunque la notizia sarebbe un po’ meno positiva.

O anche un mix fra le due cose.

(ANSAmed) – TUNISI, 20 DIC – Gli investimenti dichiarati nel settore industriale hanno registrato, nei primi undici mesi del corrente anno rispetto allo stesso periodo di quello precedente, un aumento del 20,8%. Secondo il bollettino di novembre dell’ Agenzia di promozione dell’ industria e dell’ innovazione (Apii), la somma globale degli investimenti é stata di 3.364 milioni di dinari (circa 1.682 milioni di euro), contro i precedenti 2.785,1 milioni di dinari (circa 1.392,5 milioni di euro). Per quanto riguarda i settori, aumenti del 41,5% delle industrie agroalimentari, del 34,8% di quelle diverse, del 31,2% di quelle dei materiali da costruzione, ceramica e vetro, del 21,7% di quelle chimiche, del 16,9% di quelle meccaniche ed elettriche. Dati negativi invece per il settore del tessile e abbigliamento (-36,2%) e di quello del cuoio e delle calzature (-53,5%).(ANSAmed).

viaTunisia: +20,8% investimenti dichiarati industria – Tunisia – ANSAMed.it.

Tags: ,

One Response to Tunisia: investimenti alle stelle

  1. Luca Patrizio Ciuti on 2012-06-02 at 09:35

    Non bisogna stupirsi se, viste le grandi difficoltà di molti europei (non solo Italiani) di sbarcare il lunario in questo periodo di crisi profonda, ci si ingegni nel reinventare se stessi o le proprie attività magari orientandosi verso nuovi lidi che promettono, e spesso mantengono, di rendere la vita di un pensionato che percepisce 500 Euro mensili quantomeno vivibile e dignitosa, le ambizioni di chi voglia intraprendere una nuova attività realizzabili e le prospettive di chi voglia investire piccole o grandi cifre molto più chiare ed interessanti di quanto un economia satura ed al momento imbalsamata come quella della vecchia Europa possa offrire.
    Tale contingenza quindi, apre nuove opportunità e prospettive a chi, come nel mio caso, abbia voglia e coraggio di reinventarsi altrove e meglio se questo “altrove” si trova a non più di un ora di volo da casa, perchè noi siamo e rimarremo comunque Italiani.
    La Tunisia, grazie ad una politica fiscale favorevolissima ed al suo elevato tasso di sviluppo offre tutto ciò, di seguito voglio parlarvi della mia nuova attività e di alcune iniziative che abbiamo in corso in questo Paese.
    Nuove frontiere e possibilità si aprono quindi al popolo di Imprenditori, cittadini e pensionati scontenti, se non delusi, dell’andamento economico e politico della vecchia Europa.
    Il crescente interesse verso la reltà tunisina e le opportunità che essa offre a chi vuole investire, lavorare o semplicemente vivere ad un passo dall’Italia godendo di importanti agevolazioni fiscali, di ritmi più sostenibili e di un costo della vita abbordabile, ci hanno stimolato a costituirci in una società che ha come finalità il supportare ed accompagnare chi, per qualsiasi ragione, voglia investire, intraprendere o semplicemente trasferirsi per vivere in questo Paese. La A.C.T.I.F. sarl è una società che si occupa di consulenza, ricerche di mercato, costituzione di società, supporto e logistica di sostegno a chiunque voglia delocalizzare se stesso o i propri interessi.
    Abbiamo inoltre numerosi interessanti progetti da sottoporre a chi voglia investire in settori sensibili e di sicuro ritorno economico come: Il turismo, l’edilizia, l’agricoltura, le acque minerali ed in molti altri settori di impresa e servizi. Ricerchiamo e mettiamo in contatto partners locali e stranieri per la creazione di Imprese miste ed accompagniamo i semplici pensionati che vogliano trasferirsi per beneficiare dell’ importante ritorno economico dato dalla detassazione della propria pensione.
    Voglio sottoporre all’attenzione dei possibili interessati la possibilità di acquisizione a titolo pressochè gratuito di c.a. 100 Ha di terreno statale ai fini di realizzarvi strutture turistiche.
    La Tunisia è un Paese che vuole svilupparsi e già da anni ha intrapreso una politica di sviluppo fondata sull’incentivazione alle imprese e l’incoraggiamento agli investimenti.
    Il nuovo esecutivo ha una politica indirizzata ad uno sviluppo più sostenibile e più radicato al territorio e la sua cultura, che lasci utile in loco, crei occupazione ed anche anche managerialità locale.
    Il terreno in questione è situato ai margini di una meravigliosa spiaggia di sabbia bianca censita fra le 10 naturali più belle del mondo.
    Lo Stato Tunisino è disponibile ad offrire il terreno inquanto ha intenzione di valorizzare un sito e creare un circuito turistico che non sia riconducibile agli stereotipi del passato (grandi alberghi per lo più gestiti dalle solite grandi organizzazioni straniere e che poco lasciano sul territorio) ma un complesso che sia più legato al territorio e la sua cultura. La nostra idea è di creare un moderno campeggio (ce ne sono pochissimi in Tunisia e non all’altezza della esigente e crescente richiesta internazionale), piccoli hotels, alcuni residence, abitazioni private (villette a schiera e ville) oltre che tanto verde, vari servizi come stabilimenti balneari, un centro commerciale, ristoranti ed impianti sportivi.
    Nell’area eiste una zona lagunare una quale porzione dovrà essere sistemata e lasciata come riserva per uccelli marini nell’altra si potrebbe realizzare un parco acquatico.
    Nel complesso credo che si possa parlare di grande progetto il cui costo potrebbe aggirarsi intorno agli 10/15 Milioni di Euro.
    Per quanto ci riguarda il nostro intento è quello di creare un pool di investitori interessati a costituirsi in società per poter sviluppare un unico progetto (da realizzarsi anche in maniera modulare). In tale modo si eviterebbe il frazionamento dell’area con conseguente presentazione di diversi progetti tra loro non omogenei e che porterebbero ad operare contemporaneamente diversi soggetti con immissione sul mercato di molti immobili in contemporaneità.
    Cerchiamo contatti da parte di imprenditori interessati a partecipare al progetto.
    Per quanto riguarda gli studi preliminari, la progettazione, l’ acqusizione dell’area e tutto ciò che necessiterà fino al completamento dei lavori, siamo in grado di poterlo organizzare e gestire direttamente con la nostra struttura.
    Non esistono quote prefissate di partecipazione, gli interessati possono manifestare le proprie intenzioni indicando la propria disponibilità ad impegnarsi a prestare le necessarie garanzie bancarie per un importo da loro stesso definito. Gli interessati possono partecipare singolarmente o uniti in “cordata”.
    Una volta ricevute le adesioni necessarie a garantire la copertura economica della prima stima del progetto, i candidati selezionati saranno invitati in Tunisia e si procederà alla costituzione di una società ed all’elezione del consiglio di amministrazione.
    Il consiglio di amministrazione si farà carico di studiare i dettagli, definire le linee guida del progetto e dare incarico a la nostra società di far elaborare un primo progetto di massima da sottoporre all’attenzione del Ministero del Turismo.
    Sarà nostro compito interagire con le Istituzioni e raggiungere con esse gli accordi più favorevoli per una rapida approvazione.
    Una volta raggiunto tale obbiettivo, ottenuto quindi il benestare del Ministero del Turismo, tutti gli organismi Istituzionali interessati saranno obbligati a compiere gli atti necessari alla cessione del terreno alla società promotrice.
    In seguito si procederà alla fase di progettazione definitiva e si darà inizio alla realizzazione pratica.
    Spero di essere stato esaustivo nonostante abbia cercato di essere al massimo conciso.
    Gli interessati sono invitati a contattarmi ai seguenti recapiti:
    Email: [email protected]
    Tel: +216 20652339

    Cordiali saluti
    Luca Patrizio Ciuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Archivi

 
'