L'islam di Stato e l'islam politico: l'anacronismo algerino

Iniziano a costruire la terza moschea più grande del mondo.

Avrà il minareto più alto d’Africa.

E’ un tardo esempio di “islam di Stato”, incentivato da un regime per “fermare” l’ondata “islamista”.

Di fatto, nel contesto di un regime, genera “islam politico”, meglio se globalizzato e salafita, come è successo nell’Egitto di Mubarak, nella Siria di al-Asad, nello Yemen di Ali Abdullah Saleh.

E in tanti altri paesi a maggioranza musulmana in cui non c’è libertà.

La cosa accade in Algeria, all’indomani delle elezioni-farsa.

Sono coinvolti costruttori cinesi.

Un’altra (retro)prova del fatto che lì nulla è cambiato, e che la situazione va peggiorando.

Tags: ,