Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

In Qatar – 03.1 – Civiltà – Hammam

2018-06-22
By

Fra le cose che mi hanno più affascinato dell’islam storico c’è il tipo di città che esso produce.

La città islamica “classica” costruisce il proprio tessuto urbano attorno tre “istituzioni”: il bagno pubblico (hammam), la moschea (masjid) e il mercato (suq).

Qualsiasi città storica nel mondo musulmano è fatta così ed è molto divertente, quando si fa visita, individuare i confini e le caratteristiche di questi agglomerati appuntando sulla mappa la dislocazione di questi tre oggetti.

Riguardo agli hammam dirò subito che a Doha ci sono delle Spa, spesso annidate in qualche hotel, travestite da hammam. 

In altri posti, ad esempio Marrakesh o Istanbul, ti può dare fastidio il fatto che diversi hammam siano rifatti, finti.

Che insomma, in definitiva, siano una roba postmoderna di merda.

In quelle città ti devi andare a cercare l’hammam di quartiere e alla fine lo trovi anche se magari capiti malissimo.

Qui a Doha invece colpisce il fatto che di hammam non ce ne sono affatto.

Forse non ce ne sono mai stati.

Il ché racconta in forma molto sintetica il posto che questa città ha nella storia della civiltà arabo-islamica: nessuno.

 


Questo pezzo fa parte di una serie. Tutti i pezzi di questa serie li trovate qui, nella categoria “Nel paese dei decostruzionisti“.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivi

 
'