Alcuni capisaldi

Ecco qui un elenco di articoli miei e di Daniele pubblicati su islamistica.com.

Sebbene rappresentino un corpus frammentario e incompleto, riescono a descrivere sommariamente l’ambito di ragionamenti nel quale ci muoviamo quando parliamo di islamistica e di islam contemporaneo.

Buona lettura

  • Da Lewis a Huntington (sulla storia del “conflitto di civiltà”)
    Per definire i nuovi rapporti fra ciò che egli definiva “occidente” e “islam” dopo la caduta del Muro di Berlino, Bernard Lewis, un famoso orientalista della Princeton University scriveva…
  • Muore Samuel Huntington
    Dare atto ad un accademico di non essere un guerrafondaio né un sostenitore di questo o quel corso politico, non lo rende immune dalle critiche riguardo alle sue teorie…
  • Palcoscenico culturale e scenario politico (sulla storia del “conflitto di civiltà”)
    Il dibattito accademico su “orientalismo” e “occidentalismo” è iniziato ormai quasi trenta anni fa. Oltre ai già citati Said, Lewis, Huntington, Buruma e Margalith, non bisogna dimenticare la polemica scatenata dalla pubblicazione dei due volumi di Martin Bernal “Black Athena” (1991)…
  • Terrorismi
    Nel 1967 B. Lewis concludeva il suo saggio sugli Assassini con una riflessione sul moderno terrorismo. “The Ismaili Assassins did not invent assasination” (p.125), precisa, riportando poi una serie di episodi analoghi della storia antica e moderna…
  • Truffe intellettuali fra relativismo e fondamentalismo
    John K. Galbraith fa luce – in campo economico – su un concetto, quello di “truffa non del tutto innocente”, cioè finalizzata al proprio tornaconto, un concetto che ben si attaglia alle riflessioni che su questo sito andiamo facendo al riguardo di “orientalismo” e “occidentalismo”…
  • Universalismo islamico fra sociologia e politica
    Spesso si dice che l’islam è un sistema di pensiero totalizzante che investe i domini della politica, della religione, della cultura ecc. Spesso lo si definisce così in comparazione con il sistema occidentale, in cui c’è – o si da per scontato che ci sia – un’idea di laicità, una separazione fra stato e chiesa…
  • Sulla “storia delle civiltà”: dalla “Turchia futura” di Toynbee al “tramonto della civiltà ottomana” di Bernard Lewis
    A 45 anni dalla sua prima edizione esce in Italia Istanbul and the civilization of the Ottoman Empire di Bernard Lewis con il titolo La sublime porta: Istanbul e la civiltà ottomana…
  • Un universalismo “extra-coranico”
    Due concetti, in contatto fra loro, entrano in gioco quando si argomenta riguardo alla dimensione “guerriera” dell’isl_am:  jihad e dar al-harb/dar al-islam.Entrambi vanno spiegati ed hanno a che vedere con un particolare tipo di “universalismo politico” spesso erroneamente considerato l’unico elemento universalistico dell’islam…
  • Quale “mistica della guerra”?
    Vale la pena di soffermarsi un po’ su questa lettura, anticipando – tuttavia – che essa ci racconta molto su pregiudizi e ingenuità del mondo accademico italiano e poco sull’argomento in sé…