Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Italian vespaio: the receipt

2009-10-15
By

Prendi la triste storia di un disadattato libico inesploso, le vicende di qualche decina di donne coperte in volto, una proposta di legge ad gruppettum (perché di questo si tratta) e mettili in una puntata di Porta a Porta, avendo cura di versare nel composto un cucchiaio di titolatura terrorizzante e del videogiornalismo impreciso quanto basta.

Mescolaci:

  1. una Santanchè e/o un La Russa;
  2. una giornalistadipanoramacollasindromediorianafallaci che ha girato per Milano col burqa e ha notato cose strane;
  3. una donnamarocchinadelPDL ansiosa di accreditarsi come parte moderata e moderna dell’islam;
  4. un musulmanosservantediMilano dimesso e sulle difensive perché continuamente accusato di connivenza coi terroristi;
  5. due esponenti dell’opposizione, uno dei quali riesca anche – nonostante venga continuamente ostacolato – a dire qualcosa di sensato.

Fai cuocere 2 ore in un brodo di luoghi comuni ben triti. Se il risultato è la nevrosi collettiva, l’ansia e il fastidio la trasmissione è venuta bene.

Avvertenze. Il piatto produce visibilità politica nel brevissimo periodo. Si consiglia dunque di consumarlo immediatamente, prima di essere miseramente sbugiardati.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One Response to Italian vespaio: the receipt

  1. […] Italian vespaio: the receipt […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS Islametro

ottobre: 2009
L M M G V S D
    Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivi

 
'