Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Dentro il depistaggio

2009-10-19
By

Ma cosa succede in Iran?

  1. l’opposizione ad Ahmadinejad è forte
  2. si diffonde da qualche giorno la notizia che l’ayatollah Khamenei, cioè la più alta carica religiosa dell’Iran (garante del potere politico), potrebbe essere morto.
  3. in un attentato (kamikaze, cosa da non mettere in secondo piano) nel Balucistan iraniano in cui – insieme ad altri 28 –  è morto Nurali Shushtari, generale del battaglione Al-Quds (unità speciale dei pasdaràn)*.

E cosa si viene a sapere riguardo all’Iran?

  1. Bush fece stanziare “fino a 400 milioni di dollari” per operazioni segrete in Iran fra cui l’appoggio a gruppi minoritari (come i Baluci) e sequestri di membri del battaglione al-Quds per interrogarli in Iraq (vedi anche qui).
  2. i servizi segreti francesi, britannici e statunitesti sapevano della centrale di Qom dal 2006 (l’annuncio è avvenuto però in apertura del vertice di Ginevra sul nucleare iraniano, lo scorso 1 ottobre).

Ora. Possiamo esercitarci su che cosa stia davvero succedendo ma l’unica cosa che tireremo fuori è:

è in corso un confronto a tutto campo per “risolvere” in un modo o nell’altro la “questione Stati Uniti – Iran”. In questo confronto c’è una “guerra fra fazioni” interne a Stati Uniti e Iran fra chi vuole risolvere tout court, chi non vuole risolvere affatto, chi vuole risolvere nella maniera A e chi vuole risolvere nella maniera B.

Noi non sapremo mai cosa sta succedendo. Bensì che vi sono operazioni di news shaping. Quei punti che ho elencato sopra, non possono che essere materiale per dietrologie.

E’ un po’ come fu per l’11 settembre. Possiamo esercitarci su che cosa sia successo davvero ma l’unico contenuto sicuro che abbiamo è che da subito diversi apparati di intelligence si adoperarono per costruire la loro verità.

Certo, potremmo metterci a lanciare accuse,  ma non faremmo che aumentare il rumore.

p.s. en passant: l’area dell’attentato è piena di contrabbandieri di oppio. E in Iran l’oppio e i suoi derivati sono davvero un problema sociale.

p.p.s. l’indipendentismo baluci è qualcosa che proprio non comprendo. Si tratta di una delle aree più infauste del pianeta sotto tutti i profili.

Tags: , , , , , ,

One Response to Dentro il depistaggio

  1. […] In quel contesto discutevamo sulla mancanza assoluta di certezze riguardo alle notizie provenienti dall’Iran: l’unica cosa confermata era la presenza sul campo di sopraffini costruttori di verità (vedi qui). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ottobre: 2009
L M M G V S D
    Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivi

 
'