Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Donne mediterranee

2009-11-25
By

Femmes du Maroc una rivista femminile marocchina, ha pubblicato in copertina la fotografia di Nadia Larguet, presentatrice TV, nuda e incinta.

La cosa, ovviamente, ha fatto scalpore e la ricezione in Italia, almeno al livello di grande stampa , non ha fatto registrare grossi misunderstandings.

L’articolo del Corriere in merito è tutto sommato abbastanza equilibrato. Titola: “Il primo nudo su una rivista di una nazione musulmana”. Il Giornale risulta meno sordido del solito anche se un po’ schizofrenico. Sul titolo parla di arabi (“Nuda incinta in copertina Prima volta di un’araba”), ma nel testo passa ai musulmani (“è la prima volta in un Paese islamico che una donna si mostra nuda e per di più incinta” … il “per di più” non l’ho capito se non in chiave paternalista).

Ma su internet il telefono senza fili, quando si tratta di islam, non perdona.

Ad esempio Leggo titola:  “Marocco choc, nuda su rivista islamica” e a seguire Vip.it scrive: “Islam prima volta donna nuda e incinta su rivista marocchina” mentre su Nanopress un blogger titola: “Nadia Larguet: prima donna senza veli su un giornale islamico“.

“Rivista islamica” e “Giornale islamico”? Stiamo parlando di Femmes du Maroc, una rivista femminile!

Rimane il fatto che nessuno ha ritirato le copie del giornale dalle edicole e che la copertina campeggia in prima pagina sul sito.

Insomma un fatto di costume.

Altre notizie, un po’ più serie:

  1. il 33% delle donne italiane è vittima di violenza (fonte)
  2. il 42% delle donne turche è vittima di violenza (fonte)

Tags: , , , , , , ,

One Response to Donne mediterranee

  1. Cecilia on 2009-11-29 at 14:34

    IL problema è che in Italia basta vedere le donne in minigonna per pensare che siano donne libere e democraticamente rispettate. Invece una donne su tre è vittima di violenza ( soprattutto domestica) per mano di un italiano che non ha nulla da invidiare al peggior telabano esaltato di un piccolo paesino del Pakistan, solo che per fortuna sua è nato nel lato “giusto” del mondo, e quindi può picchiare ed umiliare una donna in casa, ma al di fuori di essa fare la figura dell’uomo “superiore” e “migliore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

novembre: 2009
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivi

 
'