Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Nag' Hammadi 2.0

2010-01-19
By

La vicenda di Nag` Hammadi è lunga quindi vi avverto: per sviscerarla ci vorrà molto più di mezzo minuto.

La dinamica dell’evento sembra chiara, e il web è pieno di fonti ragionevolmente affidabili in merito. Questa è la versione del NYT:

Three men in a car sprayed automatic gunfire into a crowd of churchgoers on Wednesday in the southern Egyptian town of Nag Hammadi, killing at least seven people as they left a midnight Mass for Coptic Christmas, security officials and the church bishop said.The Interior Ministry said three people were seriously wounded in the attack, at St. John’s Church, which was suspected to be retaliation for the rape in November of a 12-year-old Muslim girl by a Christian man. A statement said witnesses had identified the lead attacker.

Bishop Kirollos said six male churchgoers and one security guard were killed. He said he had left the church, about 40 miles from the ancient ruins of Luxor, minutes before the attack.

“A driving car swerved near me, so I took the back door,” the bishop said. “By the time I shook hands with someone at the gate, I heard the mayhem, lots of machine gun shots.” (fonte)

Sulla lettura dell’evento l’opinione pubblica si è divisa in due partiti: quello dell’odio anticopto tout court e quello – accreditato dalle fonti governative egiziane e riportato come un’ipotesi dal NYT  – dell’odio anticopto generato da un precedente.

Sull’odio anticopto discuteremo più avanti. Ora concentriamoci sulla vicenda “vendetta per lo stupro di una dodicenne lo scorso 12 novembre”, tenendo conto che 24 ore dopo il massacro, il Ministero degli interni egiziano ha diffuso la notizia di aver catturato i 3 attentatori: Mohamed El-Said Mohamed El-Kamony, Korshi El-Haggag Mohamed Ali e Hindawi Mohamed Said Hassan

La mia fonte, Egyptian chronicles, nel suo The Naj Hammadi Christmas Attack Mystery, riporta ben due incongruenze:

1. The Naj Hammadi rape accused was already arrested according to what I read for fear that he would be killed according to the Upper Egypt’s traditions by the hands of this girl’s family
2. According to retaliation tradition laws in Upper Egypt the father of the girl or her brother is the one who should revenge for his daughter or sister’s honor from that man or his family only.

Già fermandoci qui sembrerebbe che la storia della vendetta sia un po’ una bufala.

Ma allora: chi sono queste 3 persone che, secondo le news dello scorso 16 gennaio, saranno giudicati dall’Alta corte per la sicurezza dello Stato del governatorato di Qena?

Sarebbe una vera e propria gang alla cui testa c’è il primo dei 3 personaggi elencati sopra: el-Kamoni.

Il fatto è che questo individuo, secondo la blogger del Cairo, è un conosciuto malvivente e, più o meno, lo sgherro del parlamentare locale del Partito Nazional Democratico egiziano (il quasi-partito-unico di Sadat e Mubarak) per Nag` Hammadi: Abd al-Rahim al-Ghul.

A suo modo di vedere, la versione data dalle autorità egiziane sui motivi che hanno spinto el-Kamoni a compiere il massacro è quantomeno fantasiosa:

For days the ministry of interior did not declare the reason that made Kamoni and his gang attack innocent people like that , only from two days we knew that Mr. Kamoni was affected by the rape of the girl which was filmed and shared on mobile phones and decided not only to revenge from the rapist but from all Christians !! Now this is the official story , Kamoni is sensitive man who decided to kill all Christians in their feast after two months.
With my all respect I do not buy this story , Kamoni is not that man of honor to become angry for the rape of any girl !! Kamoni himself can rape any woman in front of him for God sake !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La blogger sottolinea anche la fumosità delle dichiarazioni del vescovo copto di Nag` Hammadi, Kyrillos, il quale lascia intendere che:

  1. sapeva dell’attacco;
  2. l’attacco era diretto a lui.

Kyrillos

Quindi: lo Sgherro del Ras di Nag` Hammadi, non trovando il suo vero obiettivo, cioè il vescovo, spara sulla folla (uccidendo, fra l’altro, la guardia)?

In questo post la nostra blogger riporta che un deputato cristiano, Ibtisam Habib, ha accusato il vescovo Kyrillos di conoscere Kamoni. Anzi: l’accusa è che Kyrillos paga il pizzo a Kamoni.

Dal canto suo il 18 gennaio al-Ghul, rispondendo a Habib  rilascia un’intervista a dir poco disturbante al quotidiano al-Akhbar:  afferma che il vero motivo dell’attacco è la costruzione di nuove chiese, un fatto che darebbe fastidio nella popolazione musulmana.

Abd el-Rahim al-Ghul

Abd el-Rahim al-Ghul

Che bel sorriso. A me ispira fiducia.

Nel frattempo un gruppo di bloggers recatosi a Nag` Hammadi per dare la propria solidarietà alla comunità colpita e fare qualche domanda, finisce dritto in carcere. Updates qui, foto qui.

Bene. Ce n’è per tutti i dietrologi del regno.

Per chi invece avesse carenza di veleno nel sangue e ne volesse qualche stilla a buon prezzo, cito l’incipit del “Discorso di Magdi Cristiano Allam alla manifestazione contro la strage dei cristiani copti in Egitto” dello scorso 10 gennaio:

Buongiorno a tutti. Vorrei innanzitutto ringraziare Monsignor Barnaba per l’invito che mi ha rivolto a essere oggi qui in mezzo a voi per condividere la vostra sofferenza e la vostra protesta per la strage e la persecuzione dei cristiani copti in Egitto e per far conoscere all’opinione pubblica italiana la realtà dei fatti che si protraggono da decenni. Chiarire che non si tratta di fatti isolati. Chiarire che non si tratta di opera di alcuni scalmanati o di alcuni criminali, ma che si tratta di una strategia: di una strategia che vuole eliminare la presenza dei cristiani e del Cristianesimo in Egitto.

Tags: , , , , , , , , ,

15 Responses to Nag' Hammadi 2.0

  1. terzogiro on 2010-01-19 at 17:08

    Ciao, sono uno studente di arabo e mi trovo al Cairo, ma ho qualche amico nei dintorni di Asyut e confermo quanto dici, l’unico errore è che rape in inglese singnifica stupro, non rapimento.

    • Lorenzo Declich on 2010-01-19 at 18:02

      Ouch. Grazie per la correzione, provvederò a cambiare il testo ;-)
      Se sei al Cairo e hai qualcosa di interessante di prima mano sarei lieto di pubblicarti….

  2. falecius on 2010-01-19 at 19:38

    Terzogiro: anch’io sono al Cairo (ma non ho niente di prima mano). Dov’è che studi? (se vuoi puoi scrivermi in privato).

    • Lorenzo Declich on 2010-01-19 at 19:46

      Fantastico. Vi invito nel blog immediatamente. Senza impegno, ovviamente.
      E se vi chiedessi di comprarmi qualche libro?

  3. falecius on 2010-01-19 at 20:17

    “E se vi chiedessi di comprarmi qualche libro?”

    Va bene, fammi sapere. Ma poi come faccio a farteli avere? Io ho già un account wordpress, se solo riuscissi a capire dov’è finita la password…

    • Lorenzo Declich on 2010-01-20 at 07:40

      Be’, ci mettiamo d’accordo. A quanto ricordo è pieno di uffici postali :-))

      Cmq nn c’è fretta ;)

      Per l’account di WP… non conosci neanche lo username? Ci dovrebbe essere comunque un modo per farsi mandare tutto via e-mail…

  4. falecius on 2010-01-20 at 11:02

    Lo username dovrebbe essere sempre falecius. Adesso vedo di sistemare la cosa.

  5. falecius on 2010-01-22 at 12:16

    Ok, fixed it. Sono “falecius” anche lì.

  6. falecius on 2010-01-23 at 15:09

    wa sahlan :)

    • terzogiro on 2010-01-28 at 11:22

      Scusate per il ritardo, ma non mi sono arrivate notifiche di risposte via mail.

      Al momento non sto facendo un corso di arabo, sono qua per cercare materiale per la tesi (storia e poesia abbasidi) e di solito uso la biblioteca di adab dell’università del Cairo. Casa mia è a al-hayy al-ashir, a madinat nasr.

      Per i libri non ci sono problemi, tanto devo già mandare qualche cosa a Venezia per un mio professore.

  7. […] Nag’ Hammadi 2.0 […]

  8. […] I giudici egiziani hanno promulgato la sentenza per uno dei tre individui accusati della strage di copti del gennaio 2010 (nel governatorato di Qena, leggi la storia qui). […]

  9. […] La storia, davvero illuminante, la riportavo qui. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

 
'