Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Switzerland ottomana

2010-06-25
By

Il paesaggio alpino della Confederazione Elvetica può sicuramente fare a meno dei minareti che ne oltraggerebbero la purezza europea. Ma la sua nazionale di calcio sembra invece refrattaria all’islamofobia, o alla paura dello straniero. Anzi, come a volte succede, lo sport integra.
Nella rosa della squadra Svizzera per i mondiali di calcio del Sudafrica (incluse eliminatorie) vi sono:

Hakan Yakin (nato a Basilea, ma di origine turca, con doppia cittadinanza);
– Xherdan Shaqiri, di origine kosovara;
Gökhan Inler (anch’egli di origine turca, con doppia cittadinanza);
– Albert Bunjaku (nato in Kosovo);
– Valon Behrami (anch’egli kosovaro);
– Eren Derdiyok (di orgine curda);
– Blerin Dzemaili (nato in Macedonia, ma di famiglia albanese).

Inoltre un ivoriano (Johan Djourou) e un congolese (Blaise Isetsima Nkufo).

Ovviamente non so nulla sulla loro fede religiosa (né se l’hanno), così come son ben poco di calcio, e invito gli esperti a correggermi.
come si dice in queti casi, è solo sul terreno di gioco che si vedranno i risultati, ma è una bella differenza rispetto all’Italia…

Infine, tanto per parlare, segnalo anche questo articolo a proposito del giocatore turco-tedesco Mesut Ozil recentemente definito “il salvatore della Germania” (al-hamdu li-llah).

D

Tags: , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivi

 
'