Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

القاعدة, al-qāʿida, al-qa’ida, al-qaida, al-qaeda, al-quaeda, al-queda

2010-10-04
By

القاعدة è come si scrive in arabo.

Al-qāʿida è come si traslittera scientificamente.

Al-qa’ida e al-qaida sono due semplificazioni accettabili della traslitterazione scientifica.

Al-qaeda è una storpiatura accettabile del termine dovuta alla pronuncia di una consonante, la `ayn, di cui non sto qui a spiegarvi.

Al-quaeda nasce sulla storpiatura di prima. chi usa al-quaeda ritiene però di dover utilizzare la regola secondo cui in italiano dopo la q ci va sempre la u. E’ inaccettabile perché la q di al-qaeda identifica un fonema arabo, corrispondente alla lettera qaf, non esistente in italiano. Noi mettiamo la u dopo la q e questo binomio lo leggiamo “cu” o, se volete, “ku”. La q di al-qaeda la leggiamo in invece un altro modo del quale non sto qui a spiegarvi.

La usa anche Repubblica, purtroppo, ma arriviamo al punto.

Al-queda è una storpiatura della storpiatura della storpiatura. Chi lo usa ignora la “a” che invece è fondamentale nella parola araba, forse – ma mi fa orrore anche solo ipotizzarlo – pensando che il gruppo “ae” si possa assimilare in una “e” come in latino?

Se usare al-quaeda è sbagliato, usare al-queda, come fa oggi l’Agi, è demenziale.

Tags:

16 Responses to القاعدة, al-qāʿida, al-qa’ida, al-qaida, al-qaeda, al-quaeda, al-queda

  1. Melone on 2010-10-04 at 11:11

    Perché non alcaida direttamente a questo punto?

    Chiedo scusa per la domanda ridicola. Come caspita hai fatto la ayn traslitterata?!?! Non riesco mai a trovarla nella tabella dei caratteri!

  2. letturearabe on 2010-10-04 at 13:04

    ‘ayn si fa con caratteri ASCII Alt 0145 o nei portatili fn alt 0145 :)

  3. mizam on 2010-10-04 at 13:07

    Beh, si puo sempre fare una “c” e metterla in apice….

  4. Melone on 2010-10-04 at 13:49

    Grazie mille a tutti!

  5. falecius on 2010-10-04 at 15:28

    Lo que queda de القاعدة

  6. Hurriya on 2010-10-04 at 23:01

    Un po’ come ‘burqua’, insomma! (Che poi si tratti di niqab è un altro paio di maniche…)

  7. marco on 2010-10-16 at 17:23

    Domanda stupida: ma sarebbe cosi’ scandaloso scrivere “al caeda”? Voglio dire: sempre meglio di al-quaeda, no?

    • Lorenzo Declich on 2010-10-16 at 18:08

      La Q ha un suo senso perché indica la presenza di un fonema diverso da quello che indichiamo con la C o con la K. Appunto il Q…

      • marco on 2010-10-17 at 19:18

        capisco la correttezza filologica, ma se intanto io, comune mortale lettore di quotidiani, il “Q” non lo so pronunciare, perche’ confondermi?

  8. Lorenzo Declich on 2010-10-16 at 18:14

    Voglio dire… è come se togliessimo la H a Hezbollah perché in italiano non diciamo mai la acca aspirata… non si può fare…

    • marco on 2010-10-18 at 14:45

      Ovviamente io sto facendo un ragionamento estremo… Cio’ che voglio dire e’ che 1) *mi pare* che sulla traslitterazione di certe lingue non ci sia un accordo universale nemmeno tra gli esperti e, soprattutto, 2) sui mass media -almeno in Italia- la confusione regna sovrana.: a questo punto, io alzerei bandiera bianca. Perche’ ostinarsi a cercare di indicare la presenza di suoni che intanto nessuno sa pronunciare e per i quali soprattutto non abbiamo lettere adatte? Per questo c’e’ l’IPA. A mio modestissimo parere, lo scopo della traslitterazione e’ quello di mettermi in grado di **leggere** (e ripeto: per **scrivere E pronunciare** c’e’ l’IPA) parole provenienti da altri alfabeti/lingue: se pronunciamo alla’, perche’ scrivere hallah? Capisco che ormai e’ -forse- troppo tardi per tornare indietro, ma quella della traslitterazione a me sembra una battaglia persa in partenza, come peraltro il titolo di questo post dimostra ampiamente. :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

 
'