Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Cinesi da macello in Arabia Saudita

2010-10-18
By

Lo scorso 12 settembre 2009 questo blog ancora non c’era, ma lo avevo già in mente.

Una delle notizie che mi diede l’abbrivio per la sua capacità di spiegare fu questa: “Arabia Saudita, 660 cinesi si convertono all’islam per poter lavorare alla Mecca“.

Alla Mecca se non sei musulmano non puoi stare.

Ma sia i sauditi che i cinesi hanno ben presente cosa succede nelle loro tasche e non esitano a mettere in atto politiche pragmatiche quando si tratta di affari.

Altro che scontro di civiltà: siano benvenute le conversioni.

Mica stiamo parlando delle minoranze musulmane cinesi, oppresse in patria.

Stiamo parlando di businness.

Dunque: i cinesi si convertirono e gli operai della China Railway iniziarono a lavorare a una metropolitana da 1,2 miliardi di euro.

E ora l’update. Qualche giorno fa alcuni operai cinesi si sono messi in sciopero: protestavano contro le condizioni di lavoro e i salari troppo bassi.

Mentre loro scioperavano contro la China Railway, quelli della China Railway si sono rivolti alle autorità saudite, che prima hanno arrestato gli scioperanti e poi li hanno espulsi dal Regno.

E la conversione? Chissenefrega.

E il fatto che l’islam proibisce la riduzione in schiavitù dei musulmani? Ma non sono schiavi, nonnò, sono lavoratori.

E come tali vanno messi in prigione quando scioperano.

Espulsi se non sono sauditi.

E soddisfazione ai piani alti della China Railway: come si lavora bene in Arabia Saudita!

L’anno scorso la vicenda aveva un forte valore simbolico rispetto ai temi della globalizzazione e a quello che poi ho chiamato “islamercato” (vedi soprattutto quanto ho scritto sui limiti della geopolitica e il potere descrittivo della geografia commerciale).

Oggi ci racconta qualcosa di più, e di più raccapricciante.

Avete capito cosa, spero.

 

Tags: , , , ,

9 Responses to Cinesi da macello in Arabia Saudita

  1. champlooman on 2010-10-18 at 10:00

    ma per fortuna secondo interpretazioni restrittive, nell’Islam lo sciopero non è lecito.
    poi questa storia delle conversioni di massa non è nuova da quelle parti; quando ci fu l’Assedio della Grande Mosche alla Mecca, si racconta che tutti i membri della 3a divisione della Gendarmerie Francese fossero stati convertiti in massa prima dell’azione militare. Il motivo: non potevano entrare alla Mecca i non-musulmani.

  2. darmius on 2010-10-18 at 10:51

    Di questa storia me ne parlava anche un amico che vive in Cina da diversi anni. La cosa curiosa è che di potenziali operai musulmani la Cina ne ha anche tanti, senza bisogno di farne convertire di nuovi…
    @ Champlooman
    Della rivolta di Juhayman ne avevamo parlato su islamistica.com: sia francesi che sauditi hanno sempre negato la presenza di francesi, seppur convertiti, all’operazione finale nel Santuario meccano. Si sarebbero limitati a dirigere a distanza le operazioni da un centro di comando a Ta’if. Ma chissà…
    D

  3. […] Originally posted here:  Cinesi da macello in Arabia Saudita « Tutto in 30 secondi […]

  4. falecius on 2010-10-19 at 00:27

    Avete capito cosa, spero

    Credo si chiami “capitalismo”.

    • Lorenzo Declich on 2010-10-19 at 06:56

      nella sua versione “in assenza di democrazia”.

      • falecius on 2010-10-19 at 06:58

        Certo, ma anche le democrazie facevano cose del genere, a volte. Hai presente Bava Beccaris?

        • Lorenzo Declich on 2010-10-19 at 07:08

          Sissì, assolutamente. Rifletto però sul fatto che il senso comune vorrebbe che il capitalismo si giovi della democrazia. Mentre Cina e Arabia Saudita per un motivo o per un altro si giovano della sua assenza.

  5. falecius on 2010-10-19 at 07:18

    Il senso comune sarebbe l’ideologia ufficiale degli Stati Uniti?
    (che è peraltro una ideologia ufficiale migliore di tante altre).

  6. […] Notizie al riguardo le trovate qui. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Archivi

 
'