Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Le armi sbagliate

2011-01-10
By

Forse era colpevole.

Ma non lo sapremo mai, perché l’hanno ammazzato.

Egitto, integralista islamico torturato a morte per la strage di Alessandria

Lo denuncia il Centro per i Diritti Umani: L’uomo è stato arrestato il 5 gennaio nell’ambito delle indagini sull’attentato alla chiesa dei Santi ed è deceduto 24 ore dopo in seguito alle percosse ricevute

Il Centro per i diritti umani d’Alessandria ha denunciato la morte di un integralista islamico a causa delle torture subite nel corso delle indagini sull’attentato alla chiesa di Alessandria avvenuto a Capodanno.

Il centro sollecita il procuratore generale ad intervenire per chiedere al ministro dell’Interno di rendere noti i veri motivi della morte di Sayed Bilal, 32 anni, la cui foto, che mostra segni di tortura, è circolata nei giorni scorsi sui siti internet.

Secondo il comunicato diffuso dall’ong, l’uomo è stato arrestato il 5 gennaio nell’ambito delle indagini sull’attentato alla chiesa dei Santi ed è deceduto 24 ore dopo in seguito alle percosse ricevute.

Secondo il centro, la sicurezza ha sepolto il corpo nella notte dopo averlo trasferito ad un centro medico, per dare l’impressione che fosse deceduto per un deterioramento delle sue condizioni di salute.

via PeaceReporter – Egitto, integralista islamico torturato a morte per la strage di Alessandria.

Tags: , , ,

One Response to Le armi sbagliate

  1. […] Vedi anche “Le armi sbagliate“. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivi

 
'