Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Egitto: mettiamoci d’accordo, i copti sono in pericolo o no? (3)

2011-02-07
By

In piazza Tahrir hanno pregato musulmani e cristiani, hanno battezzato persone, si sono sposati.

I manifestanti, leggete la piattaforma, sono prima di tutto per la deposizione di Mubarak e l’abolizione dello stato d’emergenza in Egitto.

Ed è ovvio che queste persone sono molto patriottiche.

In tutto ciò Papa Shenouda III, la massima autorità religiosa copta (e ufficiale egiziano esattamente come i vertici dell’università islamica di al-Azhar) si è dichiarato pro-Mubarak.

Non sarà, forse, che a mettere in pericolo i copti in Egitto sia proprio lui?

Sui copti in Egitto e cose limitrofe:

  1. Egitto: mettiamoci d’accordo, i copti sono in pericolo o no? (2)
  2. Egitto: mettiamoci d’accordo, i copti sono in pericolo o no?
  3. Carlo bin Panella e i servitori dello stato egiziano
  4. Non è il mio Ministro degli esteri
  5. Il Natale del Cairo
  6. Egiziani contro il terrore
  7. Cristianofobia
  8. L’implosione egiziana
  9. Camelia Shehata a 6 mesi dalla scomparsa
  10. Le due convertite egiziane: ecco chi ha ragione
  11. Camelia Shehata e la discriminazione positiva di Alaa al-Aswani
  12. Se prende una brutta piega
  13. Nag’ Hammadi 2.0
  14. Investire nell’odio o pellegrinare al Cairo

Tags: , , , ,

One Response to Egitto: mettiamoci d’accordo, i copti sono in pericolo o no? (3)

  1. […] tutto insieme, a prescindere dal loro background culturale e religioso (fra di loro ci sono anche i giovani dei […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Archivi

 
'