Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Egitto: le riforme costituzionali e il referendum

2011-02-28
By

Si parlava qualche giorno fa della commissione per le riforme costituzionali egiziana.

Sabato sono arrivate le proposte che, come era prevedibile, sono tese:

  1. alla preparazione di elezioni libere;
  2. alla limitazione dei poteri del Presidente.

Sembrano essere ragionevoli:

Un Presidente non potrà ripresentarsi per un terzo mandato e il mandato durerà 4 anni e non 6 (art. 77)

Le elezioni saranno monitorate dall’inizio alla fine e probabilmente per votare si potrà usare la carta d’identità invece che la tessera elettorale, più facile da falsificare (art. 88).

Sarà il potere giudiziario e non il parlamento a sovrintendere sulla eleggibilità dei candidati (art. 93)

Il nuovo Presidente dovrà nominare un suo vice nei primi due mesi dalla sua elezione (art. 139) e non avrà il potere di nominare vicepresidenti come e quando vuole dando loro i poteri che vuole

Lo stato di emergenza dovrà essere annunciato dal Presidente al Parlamento, che lo dovrà approvare a maggioranza. Non potrà durare più di sei mesi e per essere rinnovato dovrà essere approvato tramite referendum popolare (art. 148).

Il Presidente non potrà più fare ricorso a un corpo giudiziario a sua scelta, in particolare a quello militare, in casi di terrorismo (cancellazione dell’art. 179)

Tutti gli emendamenti alla costituzione, che provengano da una proposta presidenziale o parlamentare, dovranno essere approvati tramite referendum.

Note:

  • i militari limitano i loro stessi poteri, o meglio allontanano la figura del Presidente dal potere dei militari (art. 179);
  • molte delle richieste delle opposizioni sono state accolte;
  • le proposte non toccano temi sensibili come l’articolo 2 (di cui scrivo qui) e questo è spia di misura più che di un desiderio di non costruire uno Stato laico.

La nuova Costituzione – la vecchia è per ora sospesa – entrerà in vigore se verrà approvata tramite referendum.

Unico punto interrogativo: come fanno rilevare i vertici dei Fratelli Musulmani, nella nuova costituzione continuerebbe a esistere il bando per i partiti ad esplicita ispirazione religiosa (art. 5)

Vedi anche qui.

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Archivi

 
'