Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

L’ardito bruciatore di corano va in gattabuia

2011-04-12
By

Uno spregievole fascista inglese del British National Party ha bruciato un corano e ha ripreso l’evento.

E’ stato messo in prigione perché il video è arrivato all’Observer del Guardian che l’ha girato alla polizia.

Ora. C’è al mondo chi dice che uno deve essere libero di bruciare quello che vuole. Per me invece uno deve essere libero di bruciare quello che vuole se ciò non risulta essere in un modo o in un altro preterintenzionalmente un’offesa a qualcun altro.

Voglio dire: se io sto sputando in direzione di un bacino preposto agli sputi e tu passi di là e ti prendi lo sputacchio in faccia io non ho colpa. Ti chiedo scusa, certamente, ma insomma che c’entro?

Se invece mi piazzo in attesa di qualcuno che passi proprio di lì e sputo verso la sputacchiera nel momento giusto per prenderlo in faccia…

Qui però abbiamo un problema: chi ha dato questo video al Guardian? Lo stesso spregievole fascista per farsi pubblicità? Qualcuno che voleva fare cattiva pubblicità allo spregievole fascista?

In ambedue i casi non vedo il motivo di passare il video alla polizia.

Se io fossi un giornalista e ricevessi un video di uno che brucia il corano lo butterei e basta, appuntandomi da qualche parte il fatto che qualcuno me lo ha recapitato.

I giornalisti non sono guardie e su di loro non grava l’obbligo di perseguire i malfattori.

Altrimenti sarebbero destinatari di montagne di monnezza da passare alla polizia.

Insomma. Secondo me il Guardian ha fatto male a passare il video alla polizia, anche perché ha agito come una sorta di “polizia dei costumi” dal sapore vagamente censoreo.

Inoltre: permettere allo Stato di proteggere da se stesso uno spregievole fascista dandogli, contemporaneamente, grande risalto mediatico, non è forse una grossa un’idiozia?

Sì che lo è. Il Guardian ha fatto un gran piacere a Sion Owens.

 

Tags: , , , ,

3 Responses to L’ardito bruciatore di corano va in gattabuia

  1. mizam on 2011-04-12 at 23:31

    In ogni caso, se Sion (!) passa dalle parti della sputacchiera, io mi apposto volentieri.

  2. Lorenzo Declich on 2011-04-13 at 07:17

    :-) ah non c’è dubbio

  3. darmius on 2011-04-14 at 19:33

    E se mi trovo nei paraggi con una telecamera vi riprendo tutti e vi sputtano…

    Comunque c’è da dire che se in GB quel che ha fatto è un reato (ma non ne sono sicuro), un giornale come il Guardian (Sentinella) può essersi legittimamente sentito in dovere di denucniarlo. Anche per vendere qualche copia in più.
    D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS Islametro

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivi

 
'