Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

In calo la domanda globale di petrolio

2011-04-19
By

Debora Bili qualche giorno fa osservava che i sauditi avevano improvvisamente cessato di aumentare la loro produzione di greggio.

Riportava un diagramma nel quale in rosso si traccia la produzione di petrolio libica e in nero quella saudita.

Si domandava se questo stop avvenisse perché sono in difficoltà con i loro pozzi, notoriamente sopravvalutati in ampiezza, o perché vogliono mantenere i prezzi alti.

Adesso si svela l’arcano:

Intervenendo alla conferenza di settore in Kuwait, al-Naimi [Ministro del petrolio saudita] ha dichiarato che l’Arabia Saudita ha diminuito la propria produzione giornaliera di petrolio di circa 800.000 barili a marzo a 8,29 milioni di barili al giorno, a causa della scarsa domanda.

Le sue dichiarazioni seguono osservazioni simili effettuate la scorsa settimana dal ministro dell’Energia dagli Emirati Arabi Uniti, Mohamed al-Hamli, il quale ha dichiarato che i mercati mondiali del petrolio sono rimasti “adeguatamente forniti” e che “l’impennata dei prezzi del petrolio è soltanto un riflesso della geopolitica”. (fonte).

 

 

Tags: , ,

One Response to In calo la domanda globale di petrolio

  1. darmius on 2011-04-21 at 10:46

    “l’impennata dei prezzi del petrolio è soltanto un riflesso della geopolitica”: aggiungerei “della speculazione finanziaria”. Il prezzo del petrolio non è fatto solo da aumento-diminuzione della produzione e aumento-diminuzione ella domanda, ma anche da valutazione-svalutazione del dollaro e dalle previsioni-oroscopi degli analisti economici sul futuro dell’economia mondiale.
    D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivi

 
'