Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Gran Bretagna: anti-terrorismo e comunità terrorizzate

2011-06-15
By

Da Equality and Human Rights Commission esce “L’impatto delle misure anti-terrorismo sulle comunità musulmane“.

Il campo di ricerca è la Gran Bretagna.

In alcuni casi, per ironia non voluta, questo rapporto fa il paio con lo studio del RAND sulla “deradicalizzazione dei terroristi“, ad esempio quando dichiara:

The starkest difference to emerge from the research is the disparity in the experience of Muslim and non-Muslims who live in the same local areas in terms of their encounters with counter-terrorism policing

Riprendendosi poco dopo con un coraggioso:

When it comes to experiences of counter-terrorism policing, particularly of stops at airports, stops on the street and arrests and raids, Muslims and non-Muslims from the same local areas appear to live ‘parallel lives’.

Il fatto è che “siamo di fronte a una disconnessione fra lo Stato e le comunità nella loro idea di ‘pericolo’. Dal punto di vista “dello Stato e di chi lavora nell’anti-terrorismo” il pericolo del terrorismo internazionale è il più grave in assoluto. C’è un network di 2.000 persone coinvolte in attività legate al terrorismo ma una popolazione di 2,5 milioni di musulmani per i quali quei 2.000 individui son ouna “piccola e invisibile minoranza”. Questi 2,5 milioni di persone sono più preoccupate dello spaccio, delle gang, della disoccupazione, del razzismo.

E non potrebbe essere diversamente: vivono in Gran Bretagna non nel Londonistan.

La ricerca suggerisce che un approccio “stato-centrico” al pericolo del terrorismo islamico debba puntare sulla cooperazione delle comunità. Per ottenere questo obiettivo lo Stato dovrebbe praticare politiche inclusive nei confronti di quelle comunità. Ad esempio dovrebbe riconoscere:

that the English Defence League (EDL) are, for many Muslims in this research, a visible and real manifestation of violent extremism and one that many are more likely to encounter than an Al Qa’ida extremist. The research suggests that the policing of EDL marches, if handled correctly, could provide an opportunity for partnership and cooperation between local Muslim communities, the police, local authorities and other communities.

Insomma, se ti senti spalleggiato a tua volta spalleggerai.

Mi sembra sensato.

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivi

 
'