Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Egitto: i nodi al pettine

2011-06-20
By

I Fratelli Musulmani si alleano col Wafd, il partito liberale più vecchio d’Egitto, e altri partiti liberali.

Si presenteranno insieme alle prossime elezioni.

Leggete Sandmonkey in proposito.

E chiaro, i Fratelli Musulmani in economia sono liberali, liberali-liberali, o neo-liberisti.

In politica sono molto “demo”, nel senso che si comportano e si comporteranno come Formigoni con la sanità lombarda.

Stanno a destra, centro destra, sono conservatori, o neocon.

Democristiani, demoislamici.

Aggiungete a queste informazioni il dato che i Fratelli Musulmani hanno un patto di “desistenza” con il partito dei salafiti.

Quelli che poi a un certo punto menano.

Il “blocco sociale” o “socioeconomico” della destra egiziana si è compattato, o ricompattato.

E a sinistra?

La sinistra si è compattata e, pur unendosi coi giovani che hanno fatto la “primavera” in Egitto,  è presumibilmente minoritaria.

Potrebbe non esserlo se a sinistra non ci fossero solo botte, galere, processi.

A sinistra in Egitto si fa politica con gli scioperi, con l’organizzazione nei posti di lavoro, e gli scioperi e l’autorganizzazione proprio non ce li possiamo permettere, nonnò.

Benvenuti nel mondo demoislamico del mercato globale, la cosa più rassicurante che c’è per Moody’s&sorelle, per Obama&friends, per Europa&Co.

One Response to Egitto: i nodi al pettine

  1. Melone on 2011-06-20 at 09:25

    Amen!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivi

 
'