Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

L’islamofobo e la libertà di consumare la propria Lacoste

2011-09-07
By

Anders Behring Breivik è effettivamente un uomo-Lacoste, nel senso che lo trovi vestito in Lacoste nella sua immagine di FB e anche nella macchina della polizia che lo porta in gabbia.


Alla Lacoste se la sono un po’ presa e si augurano che il “personaggio” non indossi più abiti Lacoste.

Siamo al paradosso: Lacoste si fa pubblicità positiva invitando un uomo che tutti ritengono malvagio a non fare pubblicità negativa di Lacoste.

Brutto , vero?

Penso che Anders Behring Breivik abbia tutto il diritto, come ogni Consumatore, di indossare ciò che vuole.

Voglio dire: l’essere ridotti da Cittadini a Consumatori è già una cosa grama, se poi iniziamo a vietare ad alcuni specifici Consumatori di Consumare siamo in pieno Regime.

Ritengo che Lacoste, notando pubblicamente che il proprio coccodrillo è sui vestiti di Breivik, abbia ottenuto vantaggi economici speculando sulla figura di Anders Behring Breivik. Questi, dunque, dovrebbe chiedere i danni, o perlomeno la stecca.

———–

p.s. questo è un ragionamento paradossale, lo avete capito, vero?

 

 

 

 

Tags: , , ,

One Response to L’islamofobo e la libertà di consumare la propria Lacoste

  1. mizam on 2011-09-07 at 17:02

    Qual vile caimano infestava le coste,
    A lui sian sudario magliette funeste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS Islametro

settembre: 2011
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Archivi

 
'