Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

A Tripoli è difficile smettere di spararsi l'un l'altro

2011-12-07
By

A tripoli le brigate rivoluzionarie si sparano fra loro. I Tripolini non ne possono più e manifestano. Il capo del Governo, Abd al-Rahim al-Kib  concede loro due settimane per sgomberare.

Secondo una notizia dello scorso 2 dicembre sarebbero 50.000 gli armati ex-ribelli che saranno integrati nelle forze di sicurezza libiche. Per molti altri, che dovrebbero superare i 150.000, si starebbe approntando un “programma di reinserimento”.

Tags: , ,

3 Responses to A Tripoli è difficile smettere di spararsi l'un l'altro

  1. valerio on 2011-12-07 at 11:54

    Ma queste cifre sono gonfiate, anzi gonfiatissime, visto che i ribelli non hanno messo in campo 200.000 uomini, nemmeno nelle ultime settimane, e di questi varie migliaia (2-6)erano già militari di cariera.

  2. Lorenzo Declich on 2011-12-07 at 13:40

    Sui numeri prbabilmente è ancora in azione la propaganda?

  3. valerio on 2011-12-07 at 16:48

    Ma del resto un bel vitalizio non si nega a nessuno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dicembre: 2011
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivi

 
'