Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Le frontiere del caos

2013-02-08
By

Se digitate “caos” e “tunisia” su google troverete 996.000 occorrenze.

Il fatto è che questo “caos” è nelle menti di scrive “caos”, non in Tunisia.

Non si capisce bene ciò che succede e quindi si scrive “caos”.

La categoria del “caos” introduce un meccanismo di rassicurazione preoccupata.

C’è il caos, non ci si capisce niente, meglio aspettare che si ristabilisca un po’ d’ordine.

Invece la Tunisia non è “nel caos”.

In Tunisia c’è uno sciopero generale, il primo dal 1978.

E c’è il funerale di Chokri Belaid.

Quanti scioperi generali avete visto in Italia dal 1978 a oggi?

Perché in Tunisia c’è il caos e in Italia no?

Perché quando attivisti e lavoratori scioperano c’è il caos?

Non sarà che li attivisti e i lavoratori in Tunisia non li vuole vedere nessuno?

Chi genera il caos? I media o i tunisini?

 

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728  

Archivi

 
'