Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

In Qatar – 05.6 – Cittadini fantasma – Il beduino culturale

2018-08-26
By

Questa cosa del retaggio beduino la vediamo allo specchio, quando parliamo con chi con i qatarini ci lavora e ci fa soldi, ad esempio con gli italiani a Doha.

Lì, in quel contesto dialogico, scompare tutto il conflitto di civiltà e si applica un “loro” generico, figlio di quell’esotismo d’accatto di cui sopra.

Queste persone dicono: “loro amano la famiglia, le loro figlie vogliono indossare il niqab, si riuniscono tutti insieme in questi posti che si chiamano majlis [che alla fine vuol dire “salotto” ma dirlo in arabo fa molto “beduino”, n.d.r.], uno per le donne, uno per gli uomini, e stanno lì tutti insieme come in una tenda beduina”.

Dicono: “I qatarini viaggiano anche per anni o decenni ma alla fine tornano perché amano questo paese”.

***

Capite?

Parlando dei qatarini, questi individui statisticamente prezzolati – il Qatar è il paese con il reddito medio più alto al mondo – applicano, in più, una cosa che definirei poraccismo gratuito.

In questa modalità retorica i qatarini sarebbero persone che lottano per mantenere la propria cultura.

Un diplomatico dell’ambasciata – cioè uno che alla fine sta in Qatar per facilitare il business italiano – potrebbe poi metterci anche un pizzico di geopolitica, giusto per oliare il meccanismo discorsivo.

Potrebbe dirti che il Qatar si trova schiacciato da due grandi giganti, l’Arabia Saudita e l’Iran, e che questo paese si destreggia nella lotta fra i due per non morire.

Potrebbe leggere questo paese come in una lotta per la sopravvivenza di sé, della propria specificità, della propria cultura.

E noi, alla fine di questo giro di pareri, potremmo anche forse provare pena per quei poveri qatarini che lottano ogni giorno per esistere, per mantenere i loro usi e costumi.

E magari sopravvoleremmo sugli schiavi che muoiono nei cantieri, su una demografia che da sola dice tutto.

Quasi quasi diremmo che gli italiani fanno bene a vender corvette al Qatar.

Senonché poi usciamo in strada, scopriamo che questa specificità non esiste.

Poi andiamo al Katara e ci prende proprio il coccolone.

 


Questo pezzo fa parte di una serie. Tutti i pezzi di questa serie li trovate qui, nella categoria “Nel paese dei decostruzionisti“.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug   Set »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

 
'