Ladri di terra in Etiopia

2012-05-11
By

Mohammed Hussein al-Amoudi, che talvolta compare col titolo di “sheykh”, è il 64° uomo più ricco al mondo, il 5° uomo arabo più ricco al mondo, è fra i venti uomini più potenti d’Africa e anche l’uomo di pelle nera più ricco del mondo. Uno che spariglia, anche se –strano– non compare fra i...
Read more »

La Siria e il complotto internazionale

2012-05-11
By

Oggi DEBKAfile, il sito di spioni israeliani, racconta la situazione siriana come la racconterebbe al-Asad, o quasi. La cosa è molto interessante, ve la riporto: Bashshar al-Asad, in seguito alle ultime due bombe stragiste di Damasco, ha richiamato in città la Guardia Presidenziale, il corpo di élite; Nel sud-est, alla frontiera con la Giordania,...
Read more »

Le elezioni al tempo di Bouteflika: Algeria assente

2012-05-11
By

Le elezioni in Algeria si sono svolte. Non abbiamo ancora il vincitore che, tiro a indovinare, sarà il Fronte di Liberazione Nazionale di Bouteflika. Secondi, un po’ staccati, i partiti islamisti (protesteranno a causa di brogli). Abbiamo il tasso di astensione: una ampia maggioranza della popolazione , il 57,1%. Altre fonti danno il tasso...
Read more »

L'orientalista ateo e la "primavera araba"

2012-05-10
By

Mi tocca farlo, anche se in fondo non mi va per niente. Mi tocca farlo perché “Primavera araba: vera rivoluzione o l’ennesima involuzione?” non lo ha scritto Christian Rocca sul suo blog, ma Leo­nardo Bac­chi su “Ultimissime”, il blog degli atei e razionalisti italiani, a cui voglio bene. E anche lui, come troppi altri,...
Read more »

Il terrore dei supplì

2012-05-10
By

Il leader dell’Islam moderato italiano si è convertito! Un grandissimo pezzo di Mazzetta su Massimo Palazzi, già Abdul Hadi Palazzi (ma ora chiamatelo Satyaprakash Shankar), detto anche “Terrore dei Supplì”. Assolutamente da leggere, fidatevi.
Read more »

Elezioni algerine

2012-05-10
By

Oggi ci sono le elezioni legislative in Algeria, cerchiamo di fare il punto. Ieri il presidente Abdelaziz Bouteflika ha chiesto agli algerini di votare e ha aggiunto che la sua generazione è ormai al capolinea. L’affermazione suona ironica, se non beffarda: Bouteflika ha 75 anni e, come ricorda K. Selim su “Le Quotidien d’Oran”:...
Read more »

Libia inedita

2012-05-09
By

Ieri ho letto questo post di Elisa (il link è mio): Libia Inedita – cosa fareste se veniste a sapere che un vostro amico è stato rapito da un governo dittatoriale ed è rinchiuso in un carcere segreto dove viene torturato? L’autore del libro, trovatosi improvvisamente in questa situazione, ha cercato in...
Read more »

Cosa distruggono "i salafiti" (2); Mali tuareg vs Mali islamico (2)

2012-05-09
By

La cosa, nel nord del Mali, era iniziata con l’avanzata dell’MNLA e con “l’intromissione” di diversi gruppi di jihadisti. Ne scrivevo qui. Le notizie che arrivano da quell’area confermano che “l’intromissione” si alimenta. Al-Qaida nel Maghreb Islamico e Ansar al-Din passano al reclutamento sia in loco che in Pakistan (fonte) Al-Qaida nel Maghreb Islamico...
Read more »

Gli scontri di Asyut e il tag "violenza settaria"

2012-05-09
By

Asyut sta nell’Alto Egitto, nel sud del paese. E’ la città di Gamal Abd al-Nasser (nato in un paesino della sua provincia, Beni Murr) e di Plotino, il neoplatonico. E’ una città dalla storia plurimillenaria con un’alta concentrazione di cristiani Copti. Anche la sua provincia è abitata in una buonapercentuale da cristiani Copti. Vi...
Read more »

Israele e la guerra all'Iran

2012-05-09
By

Diversi commentatori ritengono che il nuovo patto di governo fra Netanyahu e Kadima preluda a un attacco preventivo, in autunno, contro l’Iran. Questo è ciò che pensa Gad Lerner: L’improvvisa, non prevista e anzi sorprendente formazione di un governo di unità nazionale che gode alla Knesset di una larghissima maggioranza parlamentare, non è una...
Read more »

Islam politico e prove di futuro in Tunisia

2012-05-08
By

“Alla luce dell’arrivo degli islamisti al potere” si è svolta a Tunisi una “Conferenza mondiale per il rinnovamento della giuriprudenza (fiqh) politica islamica” (fonte), organizzata presso il palazzo dei congressi di Tunisi dalla “Lega mondiale dei dotti musulmani” di Yusuf al-Qaradawi e dall’Università Zaytuna, sotto l’egida del Ministero dell’Insegnamento Superiore tunisino. La notizia è...
Read more »

The others

2012-05-07
By

Andare a fare il giornalista su invito del tiranno Bashshar al-Asad è molto divertente. Non rischi niente (a meno che qualcuno non decida che devi morire per dimostrare che ci sono dei terroristi in giro). Vivi in un mondo fatto di incontri con delegazioni, buon cibo, sorrisi. C’è anche il momento della riflessione: qualcuno...
Read more »

Natural born antisemitism

2012-05-07
By

Ahmadinejad? Un ebreo Gheddafi? Ebreo anche lui. Il fondatore della corrente dottrinale wahhabita, che ora è la religione di Stato in Arabia Saudita ed è in qualche modo la “madre di tutti i salafiti” contemporanei? Un cripto-ebreo. Sì, è così, a un certo punto, nella pubblicistica, è comparso in qualche forma questo meme riguardante...
Read more »

Atei come se piovesse

2012-05-07
By

Sembra che la percentuale di atei, negli Stati Uniti, sia arrivata addirittura al 19%. C’è un 19% di americani che ha il coraggio di dire apertamente, senza paura, di essere ateo. Che grande paese, l’America.  
Read more »

La cospirazione iraniana

2012-05-07
By

Eravamo rimasti con un Re Saudita arrabbiato e con il ritiro della rappresentanza diplomatica saudita dal Cairo in seguito a una serie di proteste inscenate da alcuni attivisti di fronte all’ambasciata e al consolato. Chi protestava chiedeva la liberazione di un avvocato, Ahmed el-Gizawi, detenuto nelle carceri saudite e dovendo scontare una pena di...
Read more »

Le rivolte arabe, il complotto globale, l'asimmetria delle forze in campo

2012-05-07
By

Di complottardi, in Italia e nel mondo, ce ne sono molti. Ultimamente pensano alle rivolte arabe come a un “grande disegno” ordito dagli americani in combutta con i paesi del Golfo (ci è voluto un po’ prima che questi ultimi fossero inclusi, prima tutti pensavano che al-Jazeera fosse buona, un giusto contrappeso al dominio...
Read more »

Chi vi paga

2012-05-03
By
Chi vi paga

Al mondo ci sono anche questi poveri decerebrati di Terra Santa Libera che si fregiano di questo simbolo: Questi qui delirano. Ad esempio dicono che il massacro della Mavi Marmara era un’operazione di false flag in previsione della guerra in Siria. Turchi e Israeliani erano d’accordo. Sono contro tutti: Turchia, “alcuni palestinesi”, Israele (che...
Read more »

La società algerina e i media

2012-05-03
By

Tutti quanti trattano l’Algeria come un paese stabile, in cui una protesta generalizzata non ha fatto breccia. Invece l’Algeria è un paese in cui vige uno Stato di polizia, in cui giornalmente vengono violati i diritti delle persone, in cui c’è una corruzione dilagante e in cui ogni giorno c’è una qualche protesta che...
Read more »

Il controjihadista medio

2012-05-03
By

Un giornale norvegese di sinistra, il Klassekampen, ha condotto una ricerca sugli utenti di 8 siti controjihadisti: Gates of Vienna, Jihad Watch, The Brussels Journal, Islam Watch, Atlas Shrugged, Tundra Tabloid, Vladtepesblog, The Green Arrow. E’ emerso un quadro abbastanza chiaro del “controjihadista medio” il quale è: maschio sopra i 65 anni single senza...
Read more »

Tutti contro Mediapart

2012-05-03
By

Mediapart ha pubblicato un documento dell’amministrazione libica secondo cui nel 2007 si dava il via libera per un finanziamento di 50 milioni di euro in favore della campagna elettorale di Nicolas Sarkozy. L’Eliseo avanza un’offensiva giudiziaria che, come dicono a Mediapart, regge ben poco, vista l’inaffidabilità dei testimoni. E Mustafa Abd el-Jalil, capo del...
Read more »

Se a morire sono i barbuti

2012-05-02
By

Secondo Zeynobia, di Egyptian Chronicles, a fare il tiro a segno contro il sit-in dei salafiti che manifestano contro la decisione di escludere il loro candidato dalle elezioni presidenziale, non sono teppisti ingaggiati: dalle forze di sicurezza, poliziotti o militari che siano, per disperdere il sit-in con la violenza, bensì residenti di Abbassiya [il...
Read more »

Come cambia al-Qaida

2012-05-02
By

L’anniversario della morte di Osama bin Laden dà modo a diversi commentatori di fare un bilancio su al-Qaida nell’ultimo anno. L’ufficiale americano John Brennan, parlandone, afferma che al-Qaida “si è indebolita”, almeno in Pakistan, dove aveva la sua base più forte, e si è diluita. La morte di Bin Laden avrebbe giocato un ruolo...
Read more »

Chiamasi libertà d'espressione, caro Re dei miei stivali

2012-05-02
By
Chiamasi libertà d'espressione, caro Re dei miei stivali

Forse `Abd Allah bin `Abd al-`Aziz Al Sa`ud, il re dell’Arabia Saudita, se l’è presa. Sui muri dell’ambasciata del suo paese in Egitto erano comparse cose insultanti nei suoi confronti. Tipo questa: Di fatto ha ritirato i suoi ambasciatori dal Cairo, ha chiuso l’ambasciata e il consolato in seguito a una serie di proteste...
Read more »

La strategia del tiranno

2012-04-27
By

Gli argomenti degli “amici di al-Asad” tendono costantemente a dipingere il tiranno come una vittima delle “Grandi Potenze” che ordiscono complotti contro di lui. Il tiranno, che non è uno scemo anche se il suo viso non trasmette acume, dimostra invece ogni giorno di conoscere perfettamente il meccanismo della propaganda fingendo di comportarsi esattamente...
Read more »

Abdul Wahid al-Siquili?

2012-04-24
By

Insomma c’è questo jihadista italiano che si chiama Andrea Campione, è di Senigallia, è un operaio, è fidanzato con una giovane marocchina, è in contatto con i suoi simili, voleva fare sfracelli, ha preso il nome di Abd al-Wahid al-Siquili. Al-Siquili? Il Siciliano? Sbaglio? Be’, c’è modo e modo di presentarsi al mondo dopo...
Read more »

Studi su Gerusalemme

2012-04-23
By

Qualche giorno fa sono stato da Biancamaria Scarcia, la professoressa, oggi in pensione, con cui ho studiato per lunghi anni. Mi ha dato due cose: un suo “sfogo” sullo “stato dell’arte degli studi islamistici oggi in Italia” (pubblicato qui); un libro intitolato “Studi su Gerusalemme”, che lei ha curato, con testi di E. Benigni,...
Read more »

Gheddafi e l'MI6

2012-04-23
By

Moammar Gheddafi intratteneva rapporti stretti coi servizi segreti britannici. Collaboravano nel campo del counter-terorrism.    
Read more »

Colpo di Stato in Qatar, 2.0

2012-04-18
By
Colpo di Stato in Qatar, 2.0

Sono due le cose: o la notizia è falsa, cioè il fatto non è accaduto, o è stata insabbiata, cioè non si è voluto che uscisse. In ambedue i casi vale la pena di parlarne. Ieri il sito della televisione saudita al-Arabiya ha pubblicato la notizia di un tentativo di colpo di Stato in...
Read more »

La reciproca comprensione in assenza di democrazia

2012-04-17
By

Oggi veniamo a sapere che la Qatar Foundation, presieduta dalla seconda moglie dell’emiro del Qatar,  Mozah Bint Nasser al-Missned, presenta in Italia un progetto teso a portare “una maggiore, reciproca, comprensione tra il mondo della Mezzaluna e l’Occidente”. Prima di spulciare il progetto, apponendovi vari generi  di commenti sarcastici, vorrei che leggeste brani di...
Read more »

Lo sceicco dello Yemen

2012-04-17
By

Esercizio del giorno: cosa c’è di sbagliato nella trama di questo film? Che cosa succede se un tranquillo biologo che lavora per l’ente inglese di tutela della pesca viene chiamato a realizzare il sogno di uno sceicco, ovvero introdurre la pesca al salmone fra le aride montagne dello Yemen? Un grande e folle progetto...
Read more »

Il bue che dice cornuto all'asino

2012-04-17
By

Ieri Mario Monti ha incontrato Mr. Corruzione in persona: l’emiro del Qatar. L’emiro del Qatar è la personificazione del potere del denaro. Nel suo paese non esiste corruzione nel senso che il suo paese è tout court “la corruzione”: in esso il denaro si sostituisce alla democrazia. Ieri Mario Monti, presentandosi in conferenza stampa...
Read more »

Se Breivik non è un pazzo

2012-04-17
By

Dunque Anders Behring Breivik si è presentato in aula, ha fatto un saluto templare molto simile a quello che si scambiano gli eroi di Star Trek, ha dichiarato di aver compiuto gli attentati ma di non essere colpevole, si è messo a piangere quando ha visto i suoi proclami pubblicati sul web scorrere (con...
Read more »

Mali tuareg vs Mali islamico

2012-04-16
By

Entrare nel particolato del conflitto dell’Azawad, regione del nord del Mali recentemente conquistata per intero dal MNLA (Movimento Nazionale di Liberazione dell’Azawad) non è un compito facile. Sappiamo che la forza militare del MNLA cresce in corrispondenza della caduta di Gheddafi in Libia, per effetto dell’immissione di armi libiche di contrabbando nell’area, e che...
Read more »

Dichiarazione di indipendenza dell'Azawad

2012-04-16
By
Dichiarazione di indipendenza dell'Azawad

NOI, POPOLO DELL’AZAWAD, Attraverso la voce del Movimento Nazionale di Liberazione dell’Azawad e in accordo con: il comitato esecutivo il consiglio rivoluzionario il consiglio consultivo lo stato maggiore dell’armata di liberazione l’ufficio regionale Richiamando i principi del diritto internazionale e i principali strumenti giuridici internazionali che governano i diritti dei popoli all’autodeterminazione e in...
Read more »

Primavera afghana

2012-04-16
By

Fin da tempi remotissimi nelle aree che oggi sono Afghanistan (e limitrofe) qualsiasi attività che abbia a che vedere con la guerra si ferma in inverno e riprende in primavera. Al di là delle motivazioni ufficiali della nuova offensiva dei Talebani in Afghanistan la realtà dell’attacco su Kabul è legata alla praticabilità del conflitto...
Read more »

I porti global

2012-04-13
By

Interessante questa monografia di “L’espace polique” sullo “Spazio delle politiche portuali”, un tema che dovrebbe riguardare l’Italia da vicino. In questo Les mutations récentes de la gouvernance des ports français sous la pression des contraintes internationales si spiega la crisi dei porti francesi sulla spinta della globalizzazione, in questo Les passagers clandestins sur les...
Read more »

L’esplosione del Med-Golfo

2012-04-13
By

Il caro D, in un lontano 15 novembre 2010, scriveva qui un post che commentava un workshop e un libro dal titolo: “MED-GOLFO, LA TERRA PROMESSA DEL BUSINES”. Al di là della categoria “Med-Golfo”, oggi assolutamente attuale, mi va di ricordare questo passo: “Quando il fenomeno Med-Golfo esploderà deve trovare pronto il Sistema Paese”....
Read more »

La politica in Libia

2012-04-13
By

Il paese è scosso da un’instabilità macroscopica e il Consiglio Nazionale di Transizione non prende alcuna iniziativa per organizzare le elezioni del 18 giugno, stretto nella morsa dei rispettivi veti. In questo contesto gli unici a fare qualcosa sono le “correnti” islamiste, che si sono incontrate a metà marzo a Bengasi per capire come...
Read more »

Stratfor: le opinioni di David Virgil Dafinoiu sugli amici e i nemici della Siria

2012-04-11
By

David Virgil Dafinoiu è l’attuale presidente di NorAm Intelligence, un’agenzia privata di intelligence americana, e complessivamente un vecchio volpone, uno del mestiere, che gestisce anche un blog di “open source intelligence”: Security News Center. Questo genere di persone può essere informatissima e non proferir nulla di ciò che sa o fare congetture molto verbose....
Read more »

Shari`a vs Legge 1-2

2012-04-10
By

L’Assemblea costituente egiziana è incostituzionale e va sciolta. Sembra un controsenso ma non è così. L’Alta Corte amministrativa ha sospeso le attività dell’Assemblea perché metà dei suoi membri è stata eletta dal Parlamento e in un caso come questo i parlamentari, in base a una decisione della Corte Costituzionale datata 1994, non possono eleggere...
Read more »

25 gennaio 2011

2012-04-02
By

Ora che abbiamo il candidato perfetto dei Fratelli Musulmani possiamo immaginare l’Egitto del futuro: conservatore-bacchettone, globalizzato, povero. E’ tempo di riflessioni, da queste parti. Quindi, a futura memoria, riporto qui il testo della prima “chiamata” alle manifestazioni del 25 gennaio 2011 in Egitto. Una parziale traduzione la trovate qui.   كل ما تريد أن...
Read more »

Il candidato perfetto

2012-04-02
By

Sameh al-Barqy, un ex Fratello Musulmano che oggi fa parte insieme ad altri dissidenti della Fratellanza di un piccolo partito il Hizb al-Tayyar al-Masri descrive così la candidatura di Khairat al-Shater, businnesman e fino ad ora eminenza grigia della Fratellanza, alla Presidenza dell’Egitto: “La Fratellanza Musulmana non candiderebbe mai qualcuno senza l’approvazione dei generali....
Read more »

Osama bin Laden, il pakistano

2012-03-30
By

Hanno interrogato una delle tre mogli di Osama bin Laden che si trovava nel compound di Abbottabad dove Osama presumibilmente è stato ucciso lo scorso 2 maggio 2011. E’ yemenita, e lo Yemen la rivuole indietro insieme ai suoi figli. Si chiama Amal Ahmed Abdulfattah al-Sadeh, ha 29 anni, ed è l’unica ad aver accettato...
Read more »

Le domande su Mohamed Merah

2012-03-30
By

Alcune notizie e riflessioni su Mohamed Merah, l’attentatore di Tolosa: Secondo diverse testate giornalistiche non ci sono prove della sua connessione con al-Qaida. Comunque la doppia cittadinanza franco-algerina di Merah, riflettono su Jeune Afrique, non elimina il dato che il suo jihadismo sia maturato in Francia. Sappiamo, però, Merah non era solo. Ci sarebbero...
Read more »

Marwan Barghouti

2012-03-28
By

Da un’intervista a Marwan Barghouti di Francesca Borri, aprile 2010 “Le detto un comunicato stampa Un comunicato che? Un comunicato stampa. Dovessi un giorno essere ucciso, e Israele rassicurare il mondo con l’ultimo suo successo contro il terrorismo. Perché ho sofferto per anni in carcere, sono stato torturato e come tutti voi, ho un’unica...
Read more »

Cibo halal in Italia: la guerra dei certificatori e altre vergogne

2012-03-28
By
Cibo halal in Italia: la guerra dei certificatori e altre vergogne

Una storia per certi versi divertente, per altri no. La scrive AnnaMaria Aisha Tiozzo , che Martino Pillitteri sul Sole24ore definisce “consulente di marketing islamico e di certificazioni religiose” per YallaItalia, un “blog delle seconde generazioni”. Io la riporto, con commento. Durante l’ ultima edizione di Cosmoprof a Bologna, sono stata riconosciuta e fermata...
Read more »

Tariq Ramadan, un conservatore

2012-03-27
By

Tariq Ramadan scrive un articolo per Gulf News in cui argomenta che l’Occidente va alleandosi “strategicamente” con i salafiti del Golfo per mantenere intatti i propri interessi in Medio Oriente: The United States as well as the European countries have no problem in dealing with the type of Islamism promoted by the literalist Salafism...
Read more »

Addio Tunisia laica, ora è stato islamico

2012-03-27
By

Ho ripreso il titolo di questo post da “Il Giornale” e da un articolo di Fiamma Nirenstein. Scopriamo, nell’articolo, che la Nahda tunisina ha deciso, tramite assemblea costituente, che l’articolo 1 della Costituzione non cambierà. L’articolo 1 della Costituzione tunisina recita: La Tunisia è uno Stato libero, indipendente e sovrano: la sua religione è...
Read more »

Tutti insieme appassionatamente (contro gli ebrei e la libertà d'espressione)

2012-03-23
By

Sfogliando le pagine della rete alla ricerca di informazioni sull’organizzazione cui aderiva Merah si trovano dati importanti su cui riflettere. I Fursan al-`Izza sono stati banditi lo scorso gennaio per ordine del Ministero degli interni francese per incitamento all’odio razziale. Nel giugno del 2010, a qualche mese dalla nascita del gruppo, alcuni dei suoi...
Read more »

Confederazione islamica italiana (delle moschee marocchine in Italia)

2012-03-22
By

All’indomani dell’apertura della “Conferenza permanente religioni cultura e integrazione” presieduta dalla Ministra degli Interni, Annamaria Cancellieri, e dal Ministro della Cooperazione e dell’Integrazione, Andrea Riccardi, nasce la Confederazione islamica italiana, un’unione di 250 moschee (o presunte tali, visto che ufficialmente in Italia ci sono sono 2 moschee che giuridicamente possono essere definite tali, una...
Read more »

Siria: la Brigata al-Faruq, al-Qaida e altri combattenti

2012-03-22
By
Siria: la Brigata al-Faruq, al-Qaida e altri combattenti

Oggi l’Agenzia Fides pubblica questo particolo: Damasco (Agenzia Fides) – Mentre le forze dell’opposizione siriana si sono macchiate di violenze, abusi, torture – come afferma un rapporto diffuso ieri dalla Ong “Human Rights Watch” – a Homs è “in corso una pulizia etnica dei cristiani”, operata da membri della “Brigata Faruq”, vicina ad Al...
Read more »

1979. Teheran. Scontri

2012-03-21
By
1979. Teheran. Scontri


Read more »

Siria, i numeri della rivolta (fra settembre e ottobre 2011)

2012-03-20
By

Al-Jazeera pubblica una serie di documenti segreti e Lettera 43 riprende al-Jazeera: un malloppo di 1.400 documenti trafugati da Abd el-Majid Barakat, ex responsabile informazioni dell’unità di crisi siriana fuggito in Turchia, e consegnati nelle mani di al Jazeera. Di seguito, i primi cinque file confidenziali pubblicati il 20 marzo sul sito dell’emittente panaraba. Fra i documenti...
Read more »

Stratfor: governo americano, mercenari e/o jihadisti in Libia e in Siria

2012-03-20
By

Questa è la cronaca di uno scoop, un vero scoop di al-Akhbar, giornale della sinistra libanese, che fin dai tempi del Cablegate collabora con Wikileaks. Oggi quel giornale pubblica un relazione su un gruppo di e-mail “rubate” a Stratfor, l’agenzia di intelligence americana privata, riguardanti due personaggi che questo blog ha seguito in diverse...
Read more »

Conferenza permanente “Religioni, cultura e integrazione”

2012-03-20
By

L’avevo chiamata Consulta su religioni e integrazione perché era con questa dicitura che le fonti da me usate la descrivevano. E invece si chiama Conferenza permanente “Religioni, cultura e integrazione” e si è riunita ieri per la prima volta. Presieduta dalla Ministra degli Interni, Annamaria Cancellieri, e del Ministro della Cooperazione e dell’Integrazione, Andrea...
Read more »

L'Iran non ha ancora deciso se costruire la bomba atomica

2012-03-19
By

I servizi di intelligence israeliano e americano sono d’accordo sul fatto che l’Iran non ha ancora deciso se costruire una bomba atomica o meno. Secondo un post di Public Intelligence, che si basa principalmente su un articolo del New York Times, il problema non è ciò che pensano i servizi segreti della bomba atomica...
Read more »

Nasce la Consulta su religioni e integrazione: buon lavoro

2012-03-16
By

Sembra proprio che il Ministro per l’integrazione e la cooperazione, Andrea Riccardi, abbia intenzione di riprendere le fila del tortuoso cammino della Repubblica italiana verso un progetto di “integrazione” delle realtà religiose non ancora dotate di un Protocollo d’intesa, o di un qualunque altro inquadramento giridico con lo Stato,  nel tessuto della società italiana....
Read more »

La libertà di stampa in assenza di democrazia

2012-03-16
By

L’ANSA oggi riporta la notizia dell’inaugurazione di un “programma per la sicurezza dei giornalisti” avviato a Doha, in Qatar.  ANSAmed) – DOHA, 14 MAR – Proteggere i giornalisti nel mondo arabo, tutelare il diritto di informazione e istruire i reporter a lavorare in scenari di guerra in un contesto di crescenti violazioni da parte...
Read more »

Le bombe di Damasco e l'e-mail del Guardian

2012-03-15
By

Tremila mail personali di Bashar el Assad e di sua moglie Asma. Il quotidiano britannico The Guardian è venuto in possesso di questi documenti riservatissimi dai quali emerge che il presidente siriano avrebbe ricevuto consigli dall’Iran su come affrontare la rivolta (8mila morti, al momento, secondo le fonti Onu) e come la consorte del...
Read more »

Brucia la moschea sciita

2012-03-15
By

Lo scorso 13 marzo ad Anderlecht, Bruxelles, un uomo ha dato fuoco a una moschea. Quest’uomo non è un seguace di Anders Behring Breivik, il massacratore controjihadista di Utoya. Secondo gli inquirenti è un sedicente “musulmano sunnita” che intendeva protestare contro il regime di al-Asad in Siria e vedeva in quella moschea, che è sciita,...
Read more »

Il Ba`th

2012-03-14
By

Il partito Ba‛th arabo e socialista (h)izb al-ba‛th al-‛arabī al-’ištirākī) in arabo rinascita, è il nome del partito sorto in Siria negli anni Quaranta e che successivamente si diffuse anche in Iraq, Giordania, Libano, Egitto e Yemen. Per circa quarant’anni il Ba‛th è stato il partito al potere sia in Siria (dal 1963), che...
Read more »

Gli ‛alawiti o nusayrī in Siria

2012-03-14
By

Insieme ai cristiani, gli ‛alawiti costituiscono la più consistente minoranza confessionale della Siria (circa il 12% della popolazione, oltre 2 milioni di abitanti). Originari delle montagne che circondano la città costiera di Ladhakīa (Latakia), vivono attualmente nei principali centri urbani del paese – Damasco, Hamā, Homs e Latakia – mentre gruppi numericamente inferiori vivono...
Read more »

Se non l'avete capito

2012-03-13
By
Se non l'avete capito

In questi giorni Thierry Meyssan e la sua Voltaire.net hanno tirato fuori, gli ennesimi articoli “di controinformazione” sulla Siria. Si intitolano “Il giornalista Paul Convoy, agente operativo del MI6” e “I giornalisti combattenti di Bab Amr“. Trattasi dei soliti pastoni in cui si inseriscono notizie vere, realistiche, e dati distorti, illazioni. Non mi metto...
Read more »

La dignità del nemico

2012-03-13
By

Per fare una guerra ci vuole un nemico. Col nemico si fa la guerra, si fa la pace, si fa una tragua, un cessate il fuoco. Se si uccide qualcuno senza dargli la dignità di nemico si fa un omicidio. Quando leggo che Israele e Movimento del Jihad islamico in Palestina hanno raggiunto un...
Read more »

Stupidity

2012-03-12
By

In Afghanistan si minge sui cadaveri, soldati impazziti fanno carneficine, si bruciano corani. Fra le cose più tragicamente ilari di questi giorni al riguardo del generale approccio degli americani all’Afghanistan c’è questo intervento di Pio Pompa, apparso sul Foglio, secondo cui  bruciare i corani è stata un’operazione di intelligence. Davvero intelligente.
Read more »

Senti chi parla

2012-03-12
By

Ali Abdullah Saleh, dagli scranni dell’opposizione, critica la coalizione nazionale al governo in Yemen. Dice che sono corrotti, che sono al soldo degli americani e dei sauditi. Il ché è vero, quanto è vero che anche lui è un corrotto al soldo degli americani e dei sauditi. Ecco cosa si ottiene facendo ingegneria del...
Read more »

I cerchi di grano nel deserto saudita

2012-03-12
By

L’immagine che vede in copertina non è tratta da un quadro o da una stoffa. E’ l’immagine dall’alto di alcuni campi arati che si trovano nel deserto saudita, nel nord del paese. Visualizzazione ingrandita della mappa La NASA ha fotografato meglio l’area, denominata al-Basayta, e la coltura risulta all’oggi più estesa di quanto appaia...
Read more »

Stratfor: chi c'è in Siria

2012-03-09
By

Certamente gli e-mail che si scambiano dipendenti e dirigenti di Stratfor nel 2011 non sono “la verità”, ma spesso sono fonti ben informate, seppure di parte. Stratfor, la più grande agenzia di intelligence privata americana (e mondiale) ha informatori in tutto il mondo. E’ ovvio che leggendo gli e-mail di Stratfor rubati da Wikileaks...
Read more »

Se si dimette un Viceministro di al-Asad

2012-03-08
By

Oggi un Viceministro siriano si è “unito ai ribelli”. Non voglio speculare sulle sue motivazioni (i ministeri del petrolio nei paesi arabi sono spesso uno Stato nello Stato, con importanti contatti da paese a paese). Ma questa notizia resta molto importante: Assad ha una base sociale, questa base sociale è rappresentata nel suo governo....
Read more »

1979. Teheran. Barricate

2012-03-07
By
1979. Teheran. Barricate


Read more »

Stratfor: gli iraniani e gli americani sulla Siria

2012-03-07
By

Chi lavorava alla Stratfor nello scorso dicembre pensava (fonte) che: gli iraniani fossero ormai convinti che al-Asad dovesse cadere; gli iraniani immaginassero un intrigo di palazzo per spodestarlo in modo da tagliar fuori tutti gli altri attori della rivolta, ad essi sgraditi, e avere ancora una relazione privilegiata con la Siria. Questo Michael Wilson...
Read more »

Donne arabe potenti?

2012-03-07
By

Arabianbusinness.com pubblica la lista delle “100 donne arabe più potenti al mondo”. Sì, al secondo posto c’è la yemenita Tawakkol Karman, co-premio nobel per la pace 2011, figurano anche femministe e attiviste. Poche, a dir la verità. Ma la lista è “golfocentrica”, anche perché è lì che si concentra il businness, e anche perché...
Read more »

Siria: un appello

2012-03-07
By

Ricevo e pubblico, condividendo l’analisi e aderendo all’iniziativa. Unico appunto: premesso che sostengo la causa palestinese, il parallelo con essa in questo contesto non ha molto senso, si tratta di due situazioni completamente diverse. Ma vabbene lo stesso, parliamo di particolari. CON IL POPOLO SIRIANO FINO ALLA VITTORIA DELLA DEMOCRAZIA E DELLA LIBERTA’ Il...
Read more »

1979. Teheran. Scontri

2012-03-06
By
1979. Teheran. Scontri


Read more »

Cosa distruggono i "salafiti"

2012-03-06
By

Oggi li chiamiamo genericamente salafiti, e hanno in comune con i wahhabiti della prima ora (il cui braccio erano gli Ikhwan del Najd del XVIII secolo) questo particolare: distruggono edifici e simboli religiosi altrui, intimidendo le relative comunità religiose. Nel mondo hanno fatto scalpore le immagini di questi personaggi che profanano le tombe dei...
Read more »

Stratfor e le relazioni Israele-Arabia Saudita

2012-03-06
By

Non è un segreto per nessuno, ormai. Almeno spero. Sauditi e Israeliani collaborano in funzione anti-iraniana. E’ appettitoso, però, che si documenti una collaborazione fra Mossad e sauditi che rimonta al 2007. E questo è ciò che al-Akhbar (english) fa, sfruttando il proprio sodalizio con Wikileaks. Interessante anche che gli e-mail del 2007 commentino...
Read more »

Stratfor e il corpo di Osama bin Laden

2012-03-06
By

Uno scambio di e-mail interno a Stratfor (vedi sotto), l’agenzia privata di intelligence americana recentemente “piratata” da Wikileaks, il corpo di Osama bin Laden non sarebbe stato gettato in mare ma portato presso l’obitorio militare di Dover. Interessante il paragone che i due personaggi –il capo e il vicecapo di Stratfor– fanno con la...
Read more »

1979. Teheran. Scontri

2012-03-03
By
1979. Teheran. Scontri


Read more »

1979. Teheran. Sui tetti

2012-03-02
By
1979. Teheran. Sui tetti


Read more »

1979. Teheran. Per evacuare i feriti

2012-03-01
By
1979. Teheran. Per evacuare i feriti


Read more »

Stratfor, l'intelligenza (o stupidità) collettiva e un e-mail sull'Egitto

2012-02-29
By

Wikileaks fa un altro colpo grosso: pubblica in progressione 5 milioni di e-mail di Stratfor, un’agenzia americana privata di intelligence che offre i suoi servizi a decine di aziende private e ha connessioni di tutti i generi con l’amministrazione americana (si autodefinisce: “the world’s largest private intelligence and forecasting company”). La prima cosa da...
Read more »

1979. Teheran

2012-02-28
By
1979. Teheran


Read more »

1979. Teheran. Preparativi

2012-02-27
By
1979. Teheran. Preparativi


Read more »

11 febbraio 1979. Barricate a Teheran

2012-02-26
By
11 febbraio 1979. Barricate a Teheran


Read more »

1979. Teheran. Intervista agli ostaggi americani

2012-02-25
By
1979. Teheran. Intervista agli ostaggi americani


Read more »

1979. Teheran. La messa degli ostaggi americani

2012-02-24
By
1979. Teheran. La messa degli ostaggi americani


Read more »

L'Egitto dei mercanti musulmani

2012-02-24
By

Sultan el-Qassemi è un cittadino degli Emirati Arabi uniti che scrive fondi per Egypt Independent, in inglese. Qualche tempo fa aveva scritto un articolo in cui esplicitamente trattava un tema sui cui molti, in quest’ultimo periodo, si sono fatti diverse domande. Affrontava il tema delle relazioni fra Fratelli Musulmani egiziani, vincitori delle elezioni, e...
Read more »

1979. Teheran. Gli ostaggi americani festeggiano il Natale

2012-02-23
By
1979. Teheran. Gli ostaggi americani festeggiano il Natale


Read more »

La vergogna italiana nel giorno della verità sui respingimenti

2012-02-23
By

Nel giorno in cui l’Italia viene condannata a un risarcimento (a mio modo di vedere assolutamente insufficiente) per le vittime di uno dei tanti respingimenti in mare di profughi provenienti dall’Africa subsahariana via Libia, occorre tornare con la mente a un altro mondo, il mondo di qualche anno fa. Un mondo in cui sull’altra...
Read more »

1979. Attorno all'Ambasciata americana di Teheran

2012-02-22
By
1979. Attorno all'Ambasciata americana di Teheran


Read more »

1978. Ruhollah Khomeini a Neauphle-le-Château (Parigi)

2012-02-22
By
1978. Ruhollah Khomeini a Neauphle-le-Château (Parigi)


Read more »

Veri o falsi che siano

2012-02-22
By

Veri o falsi che siano, questi incappucciati che incitano al combattimento e si definiscono “Katiba Bara’ bin Malik” (Brigata Bara’ bin Malik, personaggio dell’islam storico, denominazione presente anche in Iraq) esibiscono insieme: bandiere della Siria libera uno striscione dell’esercito libero di Siria insegne qaidiste Questo documento, insieme a molti altri, emerge insieme all’emersione di...
Read more »

Algeria: quando boicottare le elezioni significa lottare per la democrazia

2012-02-22
By

Da qualche tempo ormai segnalo le notizie di scioperi, scontri, manifestazioni di scontento piccole e grandi in Algeria usando il titolo “Algeria a bassa intensità“. Uso “a bassa intensità” non perché gli eventi siano poco importanti, ma perché sono molti, relativamente circoscritti, non collegati fra loro o collegati poco, e sparsi. In Algeria non...
Read more »

1978. Ruhollah Khomeini a Neauphle-le-Château (Parigi)

2012-02-21
By
1978. Ruhollah Khomeini a Neauphle-le-Château (Parigi)


Read more »

La misura esatta del potere (2)

2012-02-21
By

Gli americani vogliono la fine del conflitto in Afghanistan. Anche gli afghani vogliono la fine del conflitto in Afghanistan e avrebbero qualcosa da dire in merito. Nel 2011 3021 afghani non belligeranti hanno perso la vita. Ma gli afghani non belligeranti, i civili afghani che rischiano ogni giorno la vita, assistono oggi a un...
Read more »

Carne halal: guerra di religione vs guerra commerciale

2012-02-21
By

Va in scena la guerra commerciale combattuta con l’arma della religione. Pronti? Ecco la storia: si è tenuto a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita la prima conferenza internazionale sul cibo halal, ovvero il cibo “islamicamente corretto” (l’islam detta prescrizioni alimentari, alcuni cibi non si possono mangiare, altri vanno “trattati” –ad esempio la carne– attraverso un...
Read more »

Il dilemma del pacifista

2012-02-20
By

Ieri, di fronte alla stazione Ostiense (Roma), si riunivano un migliaio di persone per una manifestazione organizzata dal Consiglio Nazionale Siriano in Italia. Chiedevano la fine dei massacri, libertà per la Siria, la caduta del regime. Contemporaneamente un gruppo di persone della rete No War manifestava davanti all’Ambasciata saudita. Chiedevano di fermare l’aggressione alla...
Read more »

Hala al-Misrati non è morta, sembra

2012-02-20
By

Hala al-Misrati è una giornalista della TV di Stato libica famosa per aver brandito una pistola durante una trasmissione televisiva in cui inneggiava alla resistenza pro-gheddafiana nei mesi della guerra. Ieri girava la notizia che fosse stata uccisa nelle carceri libiche, che fosse stata torturata, che fosse incinta, che le avessero tagliato la lingua....
Read more »

Ma quale primavera araba

2012-02-18
By

La voce inglese di Wikipedia sulla “Primavera araba” (Arab spring) rivela tante cose sul mondo dell’informazione. Entriamo con essa in una zona grigia in cui nulla è davvero autorevole, oggettivo (o almeno tendente all’oggettività) o verificabile, vediamo perché. 1. la voce. Per prima cosa la voce porta la dicitura in arabo e la cosa...
Read more »

RSS Islametro

febbraio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Archivi

 
'