Che cos’è

Benvenuti.

“Tutto in 30 secondi” è [anzi: era] un blog che si occupa del mondo islamico contemporaneo e dei temi ad esso correlati.

Per approfondire potete leggere per esteso questa presentazione, una breve riflessione sulla spirale del silenzio, un breve bilancio del primo anno di attività,  un breve bilancio del secondo anno d’attività, un bilancio “finale” in occasione del terzo anno di attività (che coincide anche con la chiusura)

Ulteriori approfondimenti e riflessioni si trovano in “Alcuni capisaldi“.

10 Responses to Che cos’è

  1. Enzo Ce on 2013-06-18 at 11:29

    Mi sembra un nuovo blog finanziato dall’ambasciata israeliana a Roma in funzione anti assadista. Da una parte la copertura delle barbette filo-jihadiste dei giornalistucoli in copertina e dall’altra i contenuti contro il legittimo governo della Repubblica Araba della Syria. Un bel lavoro di copertura.

    • Lorenzo Declich on 2013-06-18 at 12:07

      E’ chiuso dall’ottobre del 2012. Sveglia. Peccato però che di soldi israeliani nei 3 anni di attività non se ne siano visti. Eppure ce l’avevo messa tutta.

      • Lorenzo Declich on 2013-06-18 at 12:12

        A te, invece, chi ti manda? Sei un po’ telefonatino, non tanto però eh.

  2. Enzo Ce on 2013-06-19 at 11:58

    Tu e tuoi amici radical-sunniti che incitate all’odio e alla violenza sui vostri blog, avete assolto al compito di chi vi paga: far arruolare dei poveracci -italini e non- per andare a combattere il <> in Siria. Compimenti!

    Hai mai sentito parlare del reato di addestramento con finalità di terrorismo internazionale? Bhé informati, finché sei in tempo.

    • Lorenzo Declich on 2013-06-19 at 12:55

      Donne, è arrivato l’arrotino.

      Enzo Ce, allora, ti spiego. Sei al secondo commento off topic, ma off topic di tanto.

      E inoltre mi stai lanciando accuse infamanti, oltretutto minacciandomi.

      Essi buono, su.

  3. Enzo Ce on 2013-06-19 at 22:32

    Se non vi è un caso di omonimia, sei lo stesso che fa tanti falsi “de-click” via Fb, spargendo veline tipo questa:

    Lorenzo Declich ha condiviso un link tramite Fouad Roueiha.
    14 giugno
    Putin smentisce la tesi del “complotto internazionale”, dichiara che Assad è il responsabile della rivolta contro il suo regime ai microfoni della tv di stato russa. Qualche settimana fa l’ex ambasciatore a Berlino ed attuale presidente del consiglio per le relazioni estere di Tel Aviv, Avi Primor, ha esplicitamente affermato che per Israele è preferibile un “nemico” affidabile come Assad che un governo alternativo verosimilmente più ostile allo stato sionista. Tuttavia c’è chi continua ad affermare che in Siria non c’è una rivolta ma si tratta di un complotto orchestrato dall’ estero, che il “legittimo” governo di Damasco stia lottando per la sovranità del paese minacciata da forze esterne e lo faccia l’ausilio di uomini di hizbullah libanesi, pasdaran iraniani, miliziani iraqeni… armati con armi russe, cinesi ed iraniane, carburante anche dalla Turchia e l’Italia… credo che mi sfugga qualcosa.

    EBBENE QUESTA NOTIZIA, DI FONTE SIONISTA, E’ TOTALMENTE INFONDATA. PUTIN E’ PRONTO A FARE CONCIME DEI TANTI SALAFITI E WAHABITI (ANCHE ITALIANI) DA VOI INCORAGGIATI ALLA GUERRA SANTA CONTRO IL REGIME DI ASSAD.HA PUBBLICAMENTE AMMESSO CHE SI TRATTA DI CANNIBALI E DI CRIMINALI INCALLITI.

    Comunque puoi commentare anche sul mio blog, intestato a mio nome….e se non sei il Declich di cui sopra, pazienza. Puoi cancellare.

    • Lorenzo Declich on 2013-06-20 at 08:05

      Guarda, io sono Lorenzo Declich ma torno a ripeterti che questo blog è chiuso da molto tempo.

      Per cui anche ciò che scrivi risulta un po’ un chissenefrega, nel senso che difficilmente qualcuno guarderà cosa scrivi sui commenti di un post di chiusura di un blog.

      Fai te, ma davvero mi stai abbastanza rompendo i maroni.

      Sul merito di ciò che scrivi non ho niente da dire: tue opinioni, a mio modo di vedere sbagliate.

      Il tuo blog non mi interessa, questo è il mio ultimo messaggio, saluti.

  4. Enzo Ce on 2013-06-20 at 14:07
  5. Lorenzo Declich on 2013-06-20 at 14:30

    Be’, ti ha preso bene.

    Mi raccomando, continua, ché più lo scrivi più si capisce quello che vuoi dire.

    E fare.

Rispondi a Enzo Ce Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Archivi

 
'