Archive for settembre, 2018

Qatar 2016 – Nel paese dei decostruzionisti

2018-09-27
By
Qatar 2016 – Nel paese dei decostruzionisti

Introduzione Ho visto un bosco di condizionatori grandi come armadi surgelare il terrazzo dell’imitazione di un ristorante damasceno, mentre il cameriere di Aleppo con famiglia fuggita dalle bombe in Turchia prendeva gli ordini vestito da Saladino. Ho visto in prima pagina, sul quotidiano nazionale patinato a colori “The Peninsula”, campeggiare la fotografia di una...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 10 – Epilogo

2018-09-27
By

Vi devo raccontare una cena. Mi spiego: a un certo punto, in questo diario, vi dicevo che io e il mio amico Massi avevamo una cosa da dire, che l’avrei detta nel finale. Eravamo a cena, vi devo raccontare cosa ci siamo detti a cena. Prima, però, devo specificare due o tre cose, la...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.6 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – The frustrated historian

2018-09-26
By

Quello che non dovreste fare è invece etichettare questo Qatar come “islamico”. O almeno: fatelo, se volete, ma poi – per onestà intellettuale – dovrete mettere l’etichetta di “cristiano” su un posto come Las Vegas. A quel punto se non vi sentite ridicoli potete tranquillamente morire così. Badate bene, però. In tanti con un...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.5 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – Stessa razza stessa faccia

2018-09-25
By

Vabbene, mi calmo. Forse il problema sta in quella vostra percezione di esser poveri, di non avere abbastanza, e non tanto nel Qatar “in sé e per sé”. E allora ve lo concedo: radiamolo pure al suolo ‘st’emirato. Il problema, però, è che ciò non potrà che rendere ancora più acuto quel senso di...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.4 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – Te lo buco quel pallone

2018-09-24
By

Ok, allora. Avete davanti a voi questa cosa, questa evidenza: i qatarini ci hanno un sacco di soldi voi no E da grandi geopolitici, versati in realpolitik come siete quando parlate – che so? – della Siria, vi si pone davanti un dilemma grosso. Il dilemma è il seguente: ci volete rinunciare a questo...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.3 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – Ricchezza relativa e tristezza infinita

2018-09-23
By

Mi spiego meglio. Il capitalismo funziona che se hai una barca di soldi fai il Katara e tutti ci vengono e dicono: oh cielo, il Katara, ma che bella esperienza. A voi può piacere meno di Las Vegas, ma diciamo che in termini assoluti dei vostri gusti non glie ne frega un cazzo a...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.2 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – La gerarchia del privilegio

2018-09-22
By

Vorrei che mi seguiste un attimo in questo ragionamento. Se domani il Qatar venisse bombardato nuclearmente – non ci vorrebbe poi molto in fondo – cioè scomparisse dalla faccia della terra, il vostro modo di vivere, il vostro stile di vita andrebbe in pappa. È abbastanza semplice, l’ha spiegato Hanie in un libro che...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 09.1 – Tu ami il Qatar, quindi lo odi – Una questione di identità

2018-09-21
By

Qualcuno adesso potrebbe pensare che mi sono messo dalla parte di chi ascrive al Qatar e/o ad altri paesi del Golfo tutti i mali che affliggono il Medio Oriente o il mondo intero. Ecco sì, cioè no, non è esattamente questo, vi spiego. Non fatevi depistare dal fatto che i qatarini si vestono in...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 08.3 – Analytica – Etologia

2018-09-17
By

Insomma, dal Katara agli Ansareddine la politica del Qatar ha come fine i soldi e la sopravvivenza dei cittadini qatarini, che sono pochissimi e pieni di soldi. Il mio contributo all’analisi sta nel citare Storia naturale dei ricchi di Richard Connif, un libro molto divertente che racconta i miliardari “nel loro ambiente”, cioè dal...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 08.2 – Analytica – Mascherata

2018-09-16
By

Facendo una rapida analisi, le carte che i qatarini si possono giocare per avere un ruolo nella spartizione del potere nei diversi teatri, la loro chip nella mano di poker consiste nel: finanziare gruppi armati che combattano indirettamente per loro; finanziare organizzazioni di qualche genere che garantiscano la loro presenza su un territorio; utilizzare...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 08.1 – Analytica – Classe

2018-09-15
By

“Senza l’analisi di classe il Qatar non lo capisci”. Questo dice Massi a cena. E io, che sono una specie di turista del marxismo, ritengo di comprendere solo parzialmente il senso della frase, anche se intuitivamente do ragione al mio amico. L’analisi di classe, a ben vedere, ha in questo caso un limite, perché...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.8 – Schiavi – Mi’raj

2018-09-14
By

Certo, stanti così le cose, trovo difficoltà a parlare di uno Stato del Qatar (eppure il Qatar si intitola proprio così: Stato del Qatar). In assenza di una società qualsivoglia, perché parlare di “società” in Qatar è depistante, uno Stato che cos’è? E la “società del Qatar” è una grande farsa. I cittadini del...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.7 – Schiavi – La democrazia

2018-09-13
By

Non stupisce, a questo punto, che quel sesto della popolazione del Qatar che ha il titolo di cittadino abbia anche un parlamento. È un parlamento per modo di dire, però, perché non ha potere legislativo, è un organo consultivo. Formato da 45 persone, 15 delle quali non elette. *** Il palazzo del parlamento è...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.6 – Schiavi – Sudditucoli

2018-09-11
By

Spesso, se parli con un qatarino, ti dice che lo Stato ama i suoi cittadini. Ti dice: “non è come da voi, dove i cittadini lavorano per lo Stato. Qui è lo Stato a lavorare per i cittadini”. Non stento a credere a queste parole, tenuto conto che il re permette ai suoi sudditi,...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.5 – Schiavi – Il padrone 2

2018-09-09
By

In Qatar qualsiasi business deve avere una partecipazione qatarina del 51%. In ogni azienda, poi, ci deve essere una quota riservata ai qatarini. Anche ad al-Jazeera english c’è una quota di qatarini. Lì hanno un ufficio a parte, lontano dalla newsroom. *** Ecco dunque il motivo per cui i qatarini non devono lavorare per...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.4 – Schiavi – In prigione, in prigione

2018-09-07
By

Sociologicamente parlando l’expat è maschio e single. Un maschio single in Qatar ha molte difficoltà nei rapporti sociali, non trova persone con cui avere uno straccio di rapporto umano che non siano a loro volta maschio e single. Il Qatar non è fatto per lui, bensì per gruppi di individui raccolti attorno a un...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.3 – Schiavi – Argentina 2

2018-09-06
By

Ci sono due tipi di expat femmina. L’expat-prostituta-schiava e l’expat-nonprostituta-nonschiava. La prima la trovi, a nuguli, in un locale a tema all’interno di un hotel, dove si consuma alcol. La seconda la trovi in giro per la città, in solitudine o accompagnando il suo expat-nonoperaio-nonschiavo. Ne è generalmente la moglie. E’ molto raro trovare un’expat-nonprostituta-nonschiava...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.2 – Schiavi – Argentina 1

2018-09-05
By

Ci sono due tipi di expat maschio. L’expat-operaio-schiavo e l’expat-nonoperario-nonschiavo. Il primo lo trovi al lavoro o nella sua abitazione. Il luogo dove si suppone che si trovi il secondo, oltre al lavoro e alla propria abitazione, è un locale a tema all’interno di un hotel, dove si consuma alcol e dove stanziano nuguli...
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

In Qatar – 07.1 – Schiavi – Il padrone 1

2018-09-03
By

Senza un lavoro tu in Qatar non ci puoi risiedere. Quindi tutti gli expat hanno un padrone. Uno che ha il diritto di toglier loro i diritti. Uno che dice in una forma più o meno sprezzante: non mi servi più, quindi vattene via dal Qatar.  In Qatar non esiste lavoro dipendente perché tutto il lavoro è dipendente....
Read more »

Posted in Nel paese dei decostruzionisti | No Comments »

settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Archivi

 
'