Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Appello degli oppositori alle autorità siriane perché si sappia la verità su Jamal Tahhan

2011-11-28
By

Ricevo e pubblico:

Appello degli oppositori alle autorità siriane perché si sappia la verità su Jamal Tahhan

28/11/2011

Il dottor Muhammad Jamal Tahhan, classe 1957, professore di storia e filosofia presso l’Università di Aleppo e l’Institut Français du Proche Orient (Ifpo), era stato arrestato ad Aleppo lo scorso 19 luglio (solo tre settimane prima era stato operato per un cancro alla prostata) e trasferito a Damasco, nel carcere di Adra.

Oggi sui canali satellitari e i social network è stata pubblicata l’allarmante notizia – non confermata – che il dottor Tahhan sarebbe morto in seguito alle torture subite in carcere, a quasi cinque mesi dall’arresto avvenuto per mano dei servizi segreti. Un mese fa la famiglia era stata rassicurata sul suo imminente rilascio, eppure in seguito non aveva più ricevuto notizie.

Subito è stato pubblicato su Facebook un appello perché si sappia la verità sul dottor Tahhan da parte delle autorità siriane e che il corpo venga restituito alla famiglia nel caso la notizia fosse vera. Le autorità dovranno assumersi la responsabilità per i danni morali e fisici recati al dottor Tahhan e alla sua famiglia.

 

Tags: ,

2 Responses to Appello degli oppositori alle autorità siriane perché si sappia la verità su Jamal Tahhan

  1. […] Visita il sito in30secondi oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

  2. Giacomo Longhi on 2011-12-01 at 00:12

    Posto la traduzione in inglese dell’appello, inoltre chiedo a chiunque legga la notizia di fare il possibile per diffonderla e ripubblicarla, è veramente urgente.

    A call to make known the fate of Dr. Jamal Tahhan

    News of the death of Dr. Jamal Tahhan, professor of philosophy and teacher at Aleppo University, has spread on satellite channels and social networking sites. Dr. Tahhan is from Aleppo and was arrested on 19 July 2011. However, his family does not know what charge there is against him nor for what offence his freedom has been taken away.

    We call on the Syrian authorities to make known the fate of Dr. Tahhan, and to return his body to his relatives if he is dead. If this is a rumour that Syrian security is spreading, then we hold the Syrian authorities responsible for any psychological or physical suffering that afflicts him or his family, particularly in view of the fact that Dr. Tahhan is currently going through critical health problems and that at the time of his arrest he was still convalescing from an operation.

    Signed,

    28 November 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivi

 
'