Gl’americani

Feedback negativo.

Ci sono tutti questi antimperialisti antiamericani che per mesi ci hanno stracciato le orecchie con la storia secondo cui l’islam politico radicale è foraggiato dagli americani allo scopo di sconfiggere “resistenti” del calibro di Moammar Gheddafi e Bashar al-Asad.

Adesso ‘sti radicali bruciano le ambasciate americane e ‘sti antperialisti antiamericani non gioiscono.

Certo, nella teoria del complotto tutto funziona, ma ‘sta cosa è un po’ difficile da incasellare senza ammettere che ‘sti radicali non prendono ordini direttamente dagli americani.

“Gli americani” avrebbero ordinato di ammazzare “gli americani” per far credere che i radicali non stanno con “gli americani”.

E invece bisogna prendere atto del fatto che ‘sti radicali odiano l’America proprio nella stessa forma di questi antimperialisti antiamericani: cioè vedendola come un oggetto monolitico e indifferenziato.

Eppure i secondi dicono ai primi di essere lo strumento degli americani.

Imbarazzante.