Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Le cronache della vergogna

2011-01-09
By

Leggo analisi.

Il mercato globale, la crisi, i prezzi.

Beppe Grillo, Repubblica: aiuto aiuto, il mondo rischia di scoppiare.

La grande fame, rischio rivolta globale.

Solo analisi.

Non c’è un solo personaggio di spicco in questo paese che abbia espresso perlomeno solidarietà.

Nessuno, proprio nessuno, che abbia detto che le persone che manifestano – e muoiono – in Tunisia e in Algeria hanno ragione.

Nessuno che abbia detto: “dobbiamo appoggiare il processo democratico” o qualcosa di lontanamente simile.

Lì sono soli, con le loro pietre, con i loro bastoni, a chiedere quello che è giusto chiedere: libertà, democrazia, dignità.

Non ci sono islamisti radicali in giro.

Non c’è un alqaidista che tesse le fila.

Almeno per ora.

Ma noi ci limitiamo a dire che c’è il rischio che la crisi ci travolga.

Aiutiamoli a casa loro.

Ammazziamoli a casa loro.

Tags: , , , ,

12 Responses to Le cronache della vergogna

  1. falecius on 2011-01-10 at 07:44

    Lorenzo, lo sai (sì, lo sai) che le tirannie “laiche” (nel senso di militari-poliziesche) del mondo arabo legittimano la loro esistenza e le loro repressioni con il discorso “dopo di noi, Bin Laden”.

    • Lorenzo Declich on 2011-01-10 at 08:18

      Sì, lo so bene, e le ultime uscite di Frattini (http://30secondi.wordpress.com/2011/01/10/non-e-il-mio-ministro-degli-esteri/), che non è il mio Ministro degli esteri, lo dimostrano. E so bene anche che l’esistenza di quelle dittature produce terroristi. Bisogna dar voce ai rivoltosi, ora. In Tunisia, oggi, i ragazzi si suicidano per disperazione, non si imbottiscono di tritolo e si fanno scoppiare in mezzo alla gente. Se li abbandoniamo a loro stessi, cosa faranno domani?

  2. […] Che – è ovvio -punta a minimizzare, cavalcando l’attitudine dominante in questi giorni. […]

  3. darmius on 2011-01-10 at 10:03

    ci sono tre eventi dati in pasto alle news di queti ultimi due giorni che mi fanno proprio riflettere sulle radici culturali: un giovane fanatico americano spara a una deputata e poi fa strage fra i suoi accoliti; in Algeria e Tunisia i giovani protestano fino alla morte per avere un futuro oltre che il pane; in Italia si fanno stragi per futili motivi (gelosia, problemi di vicinato). Su quali radici culturali crescono episodi di questo tipo?
    D

  4. […] This post was mentioned on Twitter by Fupete. Fupete said: RT @lonzero: Le cronache della vergogna: http://wp.me/pFjlq-1pE […]

  5. letturearabe on 2011-01-10 at 11:45

    in grecia sta più o meno accadendo la stessa cosa…

    • Lorenzo Declich on 2011-01-10 at 11:56

      Altra cosa di cui non si parla: il taglio generazionale di TUTTE le ultime contestazioni. Dentro c’è anche l’Italia.

  6. mizam on 2011-01-10 at 17:35

    A proposito di Arizona, voi che scandagliate i media sapete se qualcuno ha titolato “FONDAMENTALISTA CRISTIANO FA STRAGE…; “NUOVA STRAGE DEI TERRORISTI CRISTIANI…” ecc ecc? Ci sono proposte di chiudere le chiese che scagliandosi contro l’aborto fomentano il terrorismo? Si prevede di controllare le omelie? Si programmano controlli alle uscite delle chiese, in quanto potenziali covi dove si radunano i terroristi?

  7. […] Le cronache della vergogna […]

  8. […] Le cronache della vergogna […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivi

 
'