Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

A Lashkar Gah, just in time

2010-06-10
By

Secondo il “calendario afghano” di Emanuele Giordana prima del 20 luglio in Afghanistan le forze ISAF scateneranno il loro attacco a Kandahar.

Probabilmente sarà un attacco fallimentare che, senza un vero motivo,  farà moltissime vittime. Unica buona notizia è l’imminente riapertura dell’ospedale di Emergency a Lashkar Gah:

Tra un mese dovrebbe riaprire l’ospedale di Emergency a Lashkar-Gah, la struttura nel sud dell’Afghanistan chiusa il 10 aprile dall’intervento dell’esercito afghano e britannico. Lo ha annunciato ieri Gino Strada in una conferenza stampa al Parlamento Ue. La riapertura, dopo le polemiche seguite alla chiusura, dovrebbe avvenire prima del lancio della nuova operazione «anti-taleban» della Nato che inevitabilmente causerà morti e feriti tra la popolazione civile. Quella di Emergency è l’unica struttura in grado di operare nella zona. Rimangono aperte le questioni della sicurezza per operare a Lashkar-Gah. «Stiamo lavorando per fare in modo che l’operatività e la sicurezza dell’ospedale sia assicurata» ha affermato Strada, che respinge ingerenze esterne. In particolare quelle del governatore di Helmand, lo stesso che ha ordinato l’intervento dei militari nell’aprile scorso e poi ha chiesto al ministero della sanità afgano d’imporre delle condizioni a Emergency per la riapertura della struttura. Per evitare nuovi incidenti, Strada propone la creazione «una specie di osservatorio umanitario che cercherà di assicurare l’imparzialità» delle attività e che potrebbe essere coordinato dall’Ocha, l’Agenzia dell’Onu per le attività umanitarie.  (Dal Manifesto, 9 giugno: fonte).

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivi

 
'