Se Ahmadinejad tende la mano a Obama

E ora come la mettiamo?

Nel giorno in cui Iyyad Allawi accusa i Pasdaran iraniani di rendere impossibili i negoziati per un nuovo governo in Iraq (qui), Ahmadinejad si offre come partner regionale degli americani per risolvere i conflitti in Iraq e Afghanistan. Chiedendo, contemporaneamente, rispetto.

Alcuni vedranno in questo un elemento di debolezza dell’attuale governo iraniano. Ricorderanno l’attentato di qualche giorno fa (qui).

Io, al di là delle considerazioni che si possono fare sull’attuale leadership in Iran, ci vedo la “naturale” ambizione iraniana ad essere riconosciuta come potenza regionale, dalla quale procede la conseguente politica estera.

E non ce dubbio che un’azione congiunta USA-Iran nei due teatri potrebbe risolvere diversi problemi.

Iran: Ahmadinejad, pronti ad aiutare Usa in Iraq e Afghanistan
10 agosto, ore 19
Teheran, 10 ago. – Adnkronos/Aki- L’Iran e’ pronto ad aiutare gli Stati Uniti nella gestione della situazione in Iraq e in Afghanistan. Un intervento che evitera’ nuove vittime, anche tra i soldati americani. E’ il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad a lanciare la proposta alla Casa Bianca attraverso le colonne del ‘New Yorker’. In un’intervista rilasciata al giornale americano e rilanciata dal sito presidenziale, Ahmadinejad dice che l’Iran e’ pronto ”ad aiutare gli Stati Uniti a uscire dalla crisi” che hanno creato in Iraq e in Afghanistan, dove sono stati uccisi migliaia di militari americani e centinaia di migliaia di civili. ”L’Iran e’ pronto ad aiutarli gli Usa, ndr, basandosi su un rapporto di, ndr giustizia e rispetto. Spero che ci sia qualcuno, tra i politici americani, che abbia orecchie per intendere” che questo aiuto ”evitera’ nuovi morti tra la popolazione in Iraq e in Afghanistan, cosi’ come tra i soldati Usa”.

viaIran: Ahmadinejad, pronti ad aiutare Usa in Iraq e Afghanistan – Adnkronos Esteri.