Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

China cena a Kabul

2010-06-16
By

Secondo Finanzainchiaro.it la Cina è già arrivata a mettere le mani su alcune miniere afghane nel 2007:

Il ministro per le Miniere afghano, Ibrahim Adel, e il gruppo metallurgico statale cinese Mcc, definirono un contratto del valore di 3,5 miliardi di dollari per l’estrazione del metallo dalla miniera di Aynak (provincia di Logar), a sud di Kabul. Esso prevede inoltre progetti paralleli di sviluppo delle infrastrutture che impegneranno la Mcc per 8,5 miliardi di dollari, non partirà comunque prima del 2011 […]
Scoperta nel 1974 e segnalata dai geologi sovietici nel 1979, Aynak fino ad ora non è stata sfruttata perché secondo esperti afghani è prima necessario sminare la zona, dove ancora i talebani organizzano sanguinose incursioni. A complicare le cose, insieme ai problemi dovuti alle difficoltà di raggiungere le zone minate, c’é la concentrazione di rame nelle rocce che fa impazzire i metal detector delle squadre di bonifica che hanno difficoltà a capire se si tratta del metallo da estrarre o di bombe.

Questa “rivelazione” del NYT è insomma un vero hot waters discovery e delle motivazioni politiche che essa può avere potremmo discutere, non senza fare dietrologia.

Ma io mi chiedo qual’è il destino dell’Afghanistan.

Avendo sotto di sé riserve minerarie ingentissime e strategiche ora gli afghani potranno diventare l’Arabia Saudita del XXI secolo – ovvero un paese non democratico, oscurantista, tradizionalista e opprimente comandato da una corrotta elite di miracolati amici degli americani e/o dei pakistani che fanno soldi a palate sfruttando le rendite del sottosuolo e affamano la popolazione immigrata, resa di fatto schiava – oppure una colonia cinese.

Nel primo caso andrebbero al potere gli odierni “talebani”. Nel secondo caso anche.

Due prospettive rosee.

Tags: ,

0 Responses to China cena a Kabul

  1. darmius on 2010-06-17 at 08:13

    Ah, i metal detector!
    La cosa sicura è che l’Afghanistan è una miniera di esplosivi inesplosi.
    D

  2. […] la mia impressione si rafforza se rileggo questo post su Marjah e l’oppio afghano, e qui e qui sulle miniere […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivi

 
'