Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Iran: il nucleare percepito

2010-12-16
By

Si parlava qualche giorno fa del cambio al vertice del Ministero degli esteri iraniano in senso nuclearista.

Che si sappia: il problema del nucleare iraniano è percepito più che reale. Come afferma la notizia che riporto in calce il recente attacco ai sistemi informatici iraniani, fra cui quelli nucleari, ha ritardato di 2 anni il programma nucleare iraniano.

E’ forse per questo che i cambio al vertice c’è stato: l’Iran, da potenza regionale qual’è, concepisce il proprio nucleare come deterrente, sebbene non lo abbia e sia ben lontano dall’averlo.

Dunque mette un esperto di nucleare ai vertici del suo Ministero degli esteri.

Virus Stuxnet ha ritardato di 2 anni programma nucleare iraniano

Mercoledì 15 Dicembre 2010 17:23

0diggsdigg

Il virus informatico Stuxnet, che nei mesi scorsi ha colpito alcuni sistemi iraniani tra cui quelli degli impianti nucleari, ha ritardato il programma atomico di Teheran di almeno due anni.

E’ quanto sostiene H. Langer, esperto informatico tedesco intervistato dal quotidiano israeliano Jerusalem Post. “L’Iran ha bisogno di due anni per rimettere tutto a posto – sostiene l’esperto di Amburgo – E’ stata un’operazione efficace quanto un attacco militare, forse anche di più, visto che non ci sono state vittime né una vera guerra. Da un punto di vista militare è stato un grande successo”. Secondo alcuni esperti, il virus continua a ‘infettare’ i sistemi informatici iraniani, tra cui quelli dell’impianto di Natanz per l’arricchimento dell’uranio e il reattore di Bushehr, nonostante le autorità di Teheran sostengano di averlo debellato. Lo scorso mese, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha affermato che l’Iran ha sospeso le sue attività nucleari a causa di Stuxnet. Secondo Langer, la strategia migliore per Teheran sarebbe quella di sbarazzarsi di tutti i computer infettati dal virus, che definisce come “il più avanzato e aggressivo della storia”. “E’ estremamente difficile ripulire le installazioni da Stuxnet e sappiamo che l’Iran non è particolarmente avanzato in materia di sicurezza informatica e che stanno appena iniziando a imparare di cosa si tratti – sostiene l’esperto – hanno bisogno di tempo per sostitutire le attrezzature e devono anche ricostruire le centrifughe di Natanz e comprare una nuova turbina per Bushehr”.

viaVirus Stuxnet ha ritardato di 2 anni programma nucleare iraniano.

Tags: , , , , , , , , , ,

0 Responses to Iran: il nucleare percepito

  1. darmius on 2010-12-16 at 10:26

    è stato davvero così facile! però…
    D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

 
'