Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Caro Parsi, i bugiardi non vanno in paradiso

2010-09-15
By

Oggi Vittorio Emanuele Parsi su La Stampa scrive un articolo dal titolo “Anche l’islam ha tanti reverendi Jones“.

Ecco l’incipit:

Ma quanti «reverendi Jones» ci sono nel mondo islamico e quanto grande è il loro seguito? La sconsiderata minaccia di questo oscuro pastore di un’ancor più sconosciuta chiesa evangelica della Florida, peraltro neppure attuata, di bruciare il Corano ha offerto il pretesto per l’ennesima strage di cristiani nel subcontinente indiano.

Strage di cristiani?

No, Parsi. Di cristiani (non nel senso di “poveracci”) non ne sono morti.

Sono morte decine di persone, ma non erano cristiane.

Sono state bruciate molte cose cristiane, questo sì.

Come scrivevo ieri, e come conferma un bel post di Kelebekler, c’è chi vuol far credere, usando la vaghezza e non specificando ciò che va specificato, che i morti del Kashmir siano cristiani.

Ma la realtà è un’altra, Parsi. E, come tu stesso commenti:

Tutto ampiamente e drammaticamente previsto, ma oggi, mentre contiamo le vittime innocenti di una violenza inaccettabile, è impossibile fare a meno di sottolineare che, se bruciare i libri è esecrabile, ammazzare persone innocenti è peggio.

Le bugie non finiscono qui.

Parsi prosegue citando le seguenti parole del vescovo di Jammur & Kashmir, intervistato il giorno prima dal suo giornale:

non si può giustificare con una proposta offensiva la soppressione di vite innocenti

Purtroppo “dimentica” di dire che le “vite innocenti”, secondo il vescovo, appartengono a quei manifestanti vittime di una strumentalizzazione inaccettabile da parte di alcuni settori del radicalismo islamico e dell’indipendentismo kashmiro (fonte).

Non proseguirò nell’analisi, sto vomitando.

Caro Parsi è vero, l’islam è pieno di reverendi Jones, ma tu meriti l’esorcismo.

Tags: , , , , ,

7 Responses to Caro Parsi, i bugiardi non vanno in paradiso

  1. Miguel Martinez on 2010-09-15 at 11:18

    Noto che i neocon (termine improprio, ma ci capiamo) in questi giorni dicono:

    – “c’era solo il reverendo Jones a voler bruciare il Corano”
    – “il reverendo Jones non ha mai bruciato il Corano”
    – “eppure i musulmani si arrabbiano lo stesso”.

    E invece erano in tanti a bruciare Corani in questi giorni. E’ stato un altro bruciacorani (o meglio, uno strappacorani) che ha provocato l’episodio specifico.

  2. mizam on 2010-09-15 at 15:33

    Certo serve una bella faccia di bronzo per scrivere così e considerarsi giornalisti!

  3. darmius on 2010-09-16 at 08:19

    e poi ora questa sovraesposizione del Kahmir mi comincia a dar noia. Due giorni prima è successa la stessa cosa in Afghanistan (in misura proporzionalmente minore) e nessuno se lo ricorda?
    D

  4. […] «reverendi Jones» ci sono nel mondo islamico e quanto grande è il loro seguito?” (vedi qui). La domanda è giusta, ma contiene una dose di retorica che distorce la prospettiva. Perchè in […]

  5. […] characters’ are there in the Islamic world and how many people are following them?” (see here). It’s a fair question, but it contains an element of rhetoric that distorts the idea. […]

  6. […] Mais venons-en au fait : la question est “combien y a-t-il de pasteurs Jones dans le monde, et quelle est leur influence ?” (voir ici) […]

  7. […] Caro Parsi, i bugiardi non vanno in paradiso […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

settembre: 2010
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Archivi

 
'