Tutto in 30 secondi
[was] appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Egitto: i dotti di al-Azhar e il regime

2011-02-01
By

E’ un bel po’ di tempo che spiego, in vari contesti, che i “dotti di al-Azhar”, e in particolare lo sheykh di quell’Università, sono funzionari statali e come tali vanno spesso “letti” (vedi qui i miei post in merito).

Ora mi chiedo che rapporto avranno con “i nuovi” arrivati.

Certo, in questi giorni la loro voce, suona sorda.

Angry Arab spara sull’ambulanza in questo modo:

La televisione di Stato egiziana riporta che lo Sheykh di al-Azhar ha chiesto agli egiziani di accogliere favorevolmente gli appelli al dialogo del regime. Come tutti sanno, nessuno nel mondo arabo prende quei matti di al-Azhar in seria considerazione, eccetto Shimon Perez e Amin Gemayel (entrambi conosciuti per la loro religiosità e per fare il pellegrinaggio alla Mecca due volta al mese).

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Archivi

 
'