“Ansaru” rivendicazioni e vendette

2013-03-12
By

Tutti li chiamano “Ansaru” ma il loro vero nome è “Jama’at Ansar al-Muslimin fi Bilad al-Sudan”: “Gruppo dei Sostenitori  (anche nel senso di “Difensori”) dei Musulmani nei Paesi del Sudan”. Spiega. Nei paesi musulmani ma non arabofoni come la Nigeria, l’arabo è usato esclusivamente (o quasi) in ambito religioso. Lì, insomma, i musulmani usano...
Read more »

Orientalismo dell’orientalismo, qatari style

2013-03-08
By
Orientalismo dell’orientalismo, qatari style

Orientalismo dell’or via Lorenzo Declich/islametro.
Read more »

Parole “crociate” sulla rivista dei Comitati di Coordinamento Locali siriani

2013-03-07
By
Parole “crociate” sulla rivista dei Comitati di Coordinamento Locali siriani

http://sphotos-d.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-prn1/480736_465277156846780_43294013_n.jpg
Read more »

Si fa presto a dire Jihad

2013-03-02
By

Fin dai primi vagiti della rivolta in Siria gli osservatori, incrociando la mappa etnico-linguistico-religiosa con quella delle catene di comando e governo del regime di Bashar al-Asad, mettevano in guardia a proposito della potenziale “deriva settaria” dello scontro in atto. Nel settembre dello scorso anno, quando ormai la rivolta aveva preso la piega dello...
Read more »

La donna oggetto in assenza di democrazia

2013-02-21
By

Altrove mi ero esercitato sul tema dei diritti in assenza di democrazia, in particolare nei paesi del Golfo. Potete trovare le mie riflessioni qui. La teoria è molto semplice. Diversi temi – il clima, l’islamofobia, i diritti delle donne, la libertà di stampa, il “dialogo delle civiltà”, il libero mercato etc. – non sono...
Read more »

Le fonti di Marinella e Pierangela

2013-02-18
By

Marinella Correggia e Pierangela Zanzottera firmano un articolo di Nena-News da titolo: “Siria, come la stampa manipola i massacri“. Mi concentrerò sulle fonti usate dalle due autrici. Scrivono che ci sono stati due eventi catastrofici “in perfetta coincidenza con un appuntamento istituzionale internazionale“. L’appuntamento era qualcosa che la stampa non ha quasi riportato, cioè...
Read more »

Valentino da Terni e Islam percepito

2013-02-14
By

Scrivevo, altrove, che il San Valentino in terre d’Islam, è espressione dell’avanzata di questa nostra monociviltà mondiale. Da loro si chiama “Valentine’s”, come negli Stati Uniti. Fanno le cose che si fanno negli Stati Uniti, molto più di quanto se ne facciano in Italia o in Europa. Lì la giornata perde il “San” e...
Read more »

Le frontiere del caos

2013-02-08
By

Se digitate “caos” e “tunisia” su google troverete 996.000 occorrenze. Il fatto è che questo “caos” è nelle menti di scrive “caos”, non in Tunisia. Non si capisce bene ciò che succede e quindi si scrive “caos”. La categoria del “caos” introduce un meccanismo di rassicurazione preoccupata. C’è il caos, non ci si capisce...
Read more »

La rabbia della Tunisia non è solo contro gli islamisti

2013-02-07
By

Da mercoledì 6 febbraio la Tunisia è in rivolta, anche se rispetto alle manifestazioni di due anni fa ci sono importanti differenze. La mattina del 6 febbraio è stato assassinato in un agguato di fronte alla sua abitazione Chokri Belaid, segretario generale del Movimento patriottico democratico e membro di spicco del Fronte popolare, che...
Read more »

Paura e delirio a Palazzo Corigliano

2013-02-05
By
Paura e delirio a Palazzo Corigliano

Pensavo che le vette della fuffa le avesse raggiunte Repubblica con quel divertentissimo reportage sui Fratelli Musulmani in Italia così ben commentato da Karim Metref su A.L.M.A. Invece oggi ho trovato di meglio sul Tempo. Trattasi di un articolo che, si badi bene, troviamo pubblicato nella sezione “cultura e spettacoli”. Cosa che, in fondo,...
Read more »

Timbuktu e i suoi manoscritti

2013-02-01
By

Quando studiavo i manoscritti arabi di Zanzibar c’era un grande affaccendarsi attorno al loro reperimento, in città e in archivio. Un gruppo di 2-300 era arrivato da un istituto ormai chiuso e attendeva di essere “riconsiderato”, elenchi alla mano. Si capì che un buon numero di questi manoscritti si erano volatilizzati nel tragitto fra...
Read more »

La ragazza russa dell’Esercito Siriano Libero

2013-01-31
By

L. scrive un e-mail circolare per una traduzione dal russo. Vorrebbe capire cosa dice la ragazza in questo video. Siamo al 25 gennaio scorso. Qualche giorno dopo, il 28, arriva la traduzione di C. Eccola: Sono una cittadina della Federazione Russa e milito nelle fila dell’Esercito Siriano Libero. Ogni persona ha diritto alla difesa...
Read more »

False flag (2)

2013-01-21
By

Non si capisce bene cosa stia succedendo nel sito in cui “Coloro che si firmano col sangue” hanno fatto i loro ostaggi. Semplicemente non sappiamo niente. Gli americani ripetono fino quasi a morirne che l’attacco è orchestrato da al-Qa’ida. Al-Qa’ida quale? Nell’area ci sono due formazioni legate in qualche forma ad al-Qa’ida: al-Qa’ida nel...
Read more »

False flag

2013-01-17
By

I francesi bombardano il Mali ma al-Qa’ida nel Maghreb Islamico (AQIM) colpisce in Algeria. I jihadisti non avevano neanche quasi fatto in tempo a dichiarare che l’occidente avrebbe pagato il conto per l’attacco francese, le cancellerie occidentali non avevano neanche quasi fatto in tempo a dichiarare il proprio appoggio, anche logistico,  che 41 “occidentali”...
Read more »

Dal Mali alla Siria

2013-01-15
By

Limes ha dedicato un intero numero alla guerra in preparazione in Mali. Fra gli interventi più interessanti c’è quello di Jeremy H. Keenan, professore associato di ricerca presso la School of Oriental and African Studies della London University. E’ da un bel po’ che questo professore studia la situazione del terrorismo nell’Africa subsahariana. Nel...
Read more »

La Babele nascosta

2013-01-05
By

Alfabeto, diglossia, dialetti, traslitterazione e trascrizione. Nella “traslazione” di parole, nomi e concetti da una lingua all’altra, da un alfabeto all’altro, si svolge un’operazione culturale complessa, spesso irta di ostacoli e soggetta a mistificazioni e misunderstanding. Il primo “campo di battaglia”, il primo “scoglio culturale” per chi si avventura nel mondo degli arabi e...
Read more »

Il referendum andato deserto e la fotografia dell’Egitto

2012-12-17
By
Il referendum andato deserto e la fotografia dell’Egitto

Nonostante in molti abbiano fatto notare che in Egitto i votanti si siano disposti in lunghe file i dati di affluenza alle urne non giustificano titoli come “Egiziani in massa alle urne“. Due terzi degli egiziani aventi diritto al voto non sono andati a votare in questa prima tornata del referendum. C”è da chiedersi...
Read more »

Gli strani sultani del Cairo

2012-12-14
By

C’è motivo di credere che la bozza di Costituzione presentata dall’Assemblea costituente (dalla quale si erano dimessi tutti i membri “laici”) verrà approvata con il referendum in corso. Le ragioni sono molto semplici: i votanti non hanno avuto il tempo di ascoltare le ragioni del “sì” e le ragioni del “no”, le ragioni del...
Read more »

Fatwa percepite

2012-12-10
By

Un mondo islamico costellato di fatwa minacciose e/o stupide e/o folkoristiche. Un mondo dei mass media che sul termine fatwa monta allarmi, inventa notizie, produce falsi. Un “classico” dell’”islam percepito”. Il tema della promiscuità dei sessi (ikhtilat, alcuni rendono il concetto con l’eufemistico “intimità”) è centrale nella percezione che abbiamo dell’islam perché, investendo tutta...
Read more »

Siria: il peggior finale possibile

2012-12-10
By

Sembra che gli americani si apprestino ad armare apertamente i ribelli siriani. Fino ad oggi lo hanno fatto limitatamente e non apertamente. Sembra che, allo stesso tempo, gli americani si apprestino a dichiarare la Jabhat al-nusra, una formazione jihadista siriana, una organizzazione terroristica. Le due cose, messe insieme, implicano che gli americani sappiano a...
Read more »

Il terrorista quantico

2012-11-28
By

Netanyahu per combattere “i terroristi” a Gaza bombarda Gaza. Al-Asad per combattere “i terroristi” in Siria bombarda la Siria. I terroristi sono della stessa matrice ma Netanyahu è imperialista mentre Al-Asad è antimperialista: Netanyahu aggredisce un territorio non suo, al-Asad difende il proprio. Ergo: Netanyahu fa male e al-Asad fa bene. Sembra proprio che...
Read more »

Islam del mercato e rivolte arabe

2012-11-28
By

Altrove ho criticato un libro di Daniele Atzori (“Fede e mercato: verso una via islamica al capitalismo?”, il Mulino, 2010) per averlo trovato poco maturo (la ricerca sottostante mi era sembrata, però, ben strutturata e approfondita). Incontro di nuovo Atzori in “Le rivoluzioni della dignità” (Ediesse, 2012), un libro a cui ho collaborato, e...
Read more »

La memoria rivoluzionaria di Shari‘ Mohamed Mahmoud

2012-11-21
By

Specialmente in questi anni, in cui l’informazione è così saturante, si fa fatica anche solo a ricordare ciò che è successo ieri. Si entra nel grande tubo della rete, si fa “un’esperienza” molto piena e coinvolgente, il giorno dopo rimane la sensazione ma il ricordo scema e le sinapsi rimangono inerti. Anche a me...
Read more »

Mario Monti vende agli sceicchi. Ma siamo in riviera, non all’ultima spiaggia

2012-11-21
By

“Questo e’ un momento buono” per acquistare a buon mercato asset “destinati a rivalutarsi”, dice Mario Monti parlando ai giornalisti e allo sceicco del Kuweit in visita. Ma la realtà è più profonda: i capitali del Golfo sono necessari a questa economia globalizzata. L’Italia non è all'”ultima spiaggia” per il fatto che il nostro...
Read more »

La Tunisia nel guado democratico

2012-11-13
By

1. A PARIGI HANNO DEDICATO UNA piazza a suo figlio, appena sei mesi dopo la sua morte, il 20 giugno 2011. Lei, Manoubia Bouazizi ( Manūbiyya Bū‘azīzī ), madre di Muḥammad , ha presenziato. Nei mesi seguenti è apparsa più volte, in televisione, per incitare i «ragazzi» che in vari paesi arabi stavano cercando...
Read more »

Lo scontro di civiltà è fra fratelli e salafiti

2012-11-13
By

L’ONDATA DI MANIFESTAZIONI PIÙ O meno violente che ha coinvolto l’intero mondo musulmano in seguito alla diffusione su YouTube del trailer di The Innocence of Muslims , un film che denigra la figura del profeta Muḥammad, ha riaperto il dibattito sul conflitto tra Occidente e islam. L’esplosione della violenza contro obiettivi americani, il coinvolgimento...
Read more »

L’incendio di Aleppo

2012-10-19
By

Il testo che segue, pubblicato in arabo da un anonimo sul sito All4syria.info (all4syria.info/Archive/56755) e poi ripreso su vari siti (ad esempio qui) e Facebook è importante per diversi motivi. Ci dice molto: su un evento riportato dai media in maniera poco dettagliata sui cittadini di Aleppo e l’importanza che danno alla loro città...
Read more »

La “primavera” narrata in Occidente

2012-10-10
By

Il discorso del Cairo Il 4 giugno 2009, presso l’università del Cairo, il Presidente americano Barack Obama cercava “di dare il via a un nuovo inizio tra gli Stati Uniti e i musulmani di tutto il mondo” con un lungo discorso2. E se quello era un “nuovo inizio”, bisogna discutere di quale novità stesse...
Read more »

Ammazzasette

2012-09-22
By

Fanno sette. L’8 settembre dei cittadini inferociti nei dintorni di Bengasi avevano ucciso 3 salafiti che, insieme ad altri, provavano a distryggere un mausoleo. Ieri dei cittadini inferociti di Bengasi hanno ucciso 4 salafiti andandoli a cercare per le strade. Chi sono questi assassini? Sono gheddafisti? No Sono “islamici” o “musssssulmani” di qualche setta...
Read more »

Al-Qaeda, the Benghazi attack, and the “Arab Spring”

2012-09-20
By

According to FNews Abu Sufian Ibrahim Ahmed Hamouda ben Qumu would be involved in the deadly attack to the American diplomatic mission in Benghazi. Ben Qumu is a Gitmo ex-detainee, or “Guantanamero” as I call them. He’s sometimes referred to as the “Osama bin Laden’s driver”. The Guantanameros are a story apart. Having experienced...
Read more »

Marines in Yemen

2012-09-20
By

Dopo gli scontri di fronte e dentro l’ambasciata americana a Sana’a, in Yemen, gli americani hanno deciso di inviare dei marines lì, allo scopo di “garantire la sicurezza”. La cosa è avvenuta in accordo con il governo yemenita, pare. E  i marines sono arrivati. Peccato che il parlamento yemenita si fosse espresso contro questo...
Read more »

Il qaidista impenitente e l’attacco di Bengasi

2012-09-20
By

Implicato nell’attacco mortale alla sede consolare americana di Bengasi sarebbe, secondo Fox News, Abu Sufian Ibrahim Ahmed Hamouda ben Qumu. Ben Qumu è uno di quelli che chiamo “guantanameros” essendo stati reclusi nella prigione americana di Guantanamo dopo l’11 settembre (i guantanameros libici, per quanto ne sappiamo, sono due) e che molti hanno indicato...
Read more »

La “rabbia musulmana”

2012-09-19
By

All’origine del concetto di “scontro di civiltà” c’è un articolo dell’ormai famosissimo Bernard Lewis, decano dell’islamistica mondiale e uomo di destra, dal titolo “The roots of the muslim rage”, le radici della rabbia musulmana (Atlantic Monthly, vol. 266, september 1990, vedi qui)). Questa settimana Newsweek, un giornale “nondidestra” esce in copertina con un “la...
Read more »

Gl’americani

2012-09-17
By

Feedback negativo. Ci sono tutti questi antimperialisti antiamericani che per mesi ci hanno stracciato le orecchie con la storia secondo cui l’islam politico radicale è foraggiato dagli americani allo scopo di sconfiggere “resistenti” del calibro di Moammar Gheddafi e Bashar al-Asad. Adesso ‘sti radicali bruciano le ambasciate americane e ‘sti antperialisti antiamericani non gioiscono....
Read more »

Michele Serra e il tribalismo dell’islam

2012-09-17
By

Ci casca anche Michele Serra, nella sua rubrica su Repubblica del 19.09.2012. Michele dice che questi manifestanti che hanno fatto sfracelli e, in defintiva, si sono fatti ammazzare, in tutto il mondo islamico hanno una visione del mondo tribale: La questione è che se la visione del mondo è tribale, l’individuo non esiste: esistono...
Read more »

Nonostante la Libia

2012-09-14
By

Fra le valanghe di monnezza e le docce di percolato tossico che oggi compaiono sul web come commentario dei fatti di Bengasi, spicca il commento di Vittorio Feltri sul Giornale. E’ intitolato “Che follia suicida attaccare Gheddafi“. Feltri parte con una mistificazione molto comune: lega i fatti di Bengasi alla “primavera araba”. Ammesso che...
Read more »

Pavlovianamente

2012-09-13
By

E’ il 13 settembre e siamo in guerra. Anzi no (h. 11.07), ma quasi.  
Read more »

Ansar al-sharia, a brand new name

2012-09-13
By

Sono in Yemen, sono considerati una “emanazione” di al-Qaida. Più precisamente, sembrano essere un gruppo con ideologia simile se non identica a quella di al-Qaida, con collegamenti ad essa, ma meno “internazionale”, anzi locale (al-Qaida in Yemen è infarcita di sauditi) e con un’approccio al jihad basato sul combattimento più che sull’attentato (i recenti...
Read more »

11 settembre 2012: l’islam attacca l’america

2012-09-12
By

Un po’ di sociologia del giornalismo italiano. Repubblica titola: “Libia, folla inferocita per film blasfemo attaccato consolato Usa: una vittima” La folla inferocita diventa una “folla imbufalita” al primo paragrafo. Mette a ferro e fuoco il consolato. Nell’articolo si racconta anche che una protesta contro questo film è avvenuta anche al Cairo. L’articolo chiude...
Read more »

Libia: i salafiti stavolta hanno la peggio

2012-09-11
By

Stavolta le hanno prese. Provavano a distruggere il mausoleo di Sidi al-Lafi, nella cittadina di al-Rajma, a 35 chilometri da Bengasi. I difensori del mausoleo si sono organizzati e ne hanno ammazzati tre. Mica può sempre andare liscia. Puntate precedenti qui.
Read more »

La Siria rasa al suolo (2)

2012-09-11
By

All’inizio di settembre segnalavo un articolo nel quale un ricercatore provava a dare i numeri della distruzione economica siriana. E’ da un po’ che mi inflitto la newsletter di “The Syria Report“, un sito che fa il monitoraggio dell’economia siriana. Strano destino quello dei siti che fanno marketing nel fornire informazioni economiche di paesi...
Read more »

La censura di _Z_

2012-09-10
By

E da qualche giorno che gira un’intervista a _Z_, un caricaturista tunisino. _Z_ dice che in Tunisia è cambiato poco o niente e che presto, se la legge sulla blasfemia sarà approvata, diventerà di nuovo un pericolo pubblico. Ciò che però mi ha colpito delle vicende narrate sul conto di _Z_ è il fatto...
Read more »

Meotti vs Lewis 0-0

2012-09-07
By

Riescono dal secchio ben due vecchie conoscenze dell’eurabismo nazionale e internazionale, Giulio Meotti e Bernard Lewis. Il primo, noto ultimamente come individuo dedito al plagio, scrive un articolo per l’uscita di un libro di memorie del secondo, l’ultranovantenne studioso di islam e medioriente che certo ha una certa autorevolezza accademica ma che tutti conoscono...
Read more »

Bibliografia (inglese) delle rivolte arabe

2012-09-05
By

Pomeps ha pubblicato una bibliografia delle rivolte arabe ma sul suo sito è suddivisa per “libri e articoli” mentre sul reader mi ritrovo una suddivisione tematica che trovo utile. La riproduco qui. Generale Ajami, Fouad. “The Arab Spring at One: A Year of Living Dangerously.” Foreign Affairs 91, no. 2 (2012): 56-65. Anderson, Lisa....
Read more »

Islamercato su “Tutto in 30 secondi”

2012-09-04
By

In ordine cronologico inverso tutti i post della categoria “islamercato” nel blog “Tutto in 30 secondi” Egitto. Fratellizzazione e finanza La Mecca sfigurata (3, #occupyMecca) Hamburger di cammello australiano a Toronto Il mito dell’economia islamica A caccia in Tanzania I capitali del Golfo e l’economia mondiale Morsi-Clinton: è andata bene, qualcuno pensava il contrario?...
Read more »

Egitto. Fratellizzazione e finanza

2012-09-04
By

Fra i temi espressi del “nuovo Egitto” c’è quello delle donne velate in televisione. Va bene, è un tema, lanciate allarmi, disinnescate i timori, fate un po’ come volete. Ma sul tema più ampio, cioè la Fratellizzazione dell’Egitto, ci si potrebbe togliere per un attimo il velo, la cortina che ci separa da una...
Read more »

La Mecca sfigurata (3, #occupyMecca)

2012-09-03
By

E’ venuto il tempo di occupare la Mecca. Lo dice Omid Safi su Tabsir, il blog di Daniel Varisco. I sauditi l’hanno deturpata, distrutta, trasformata in una Las Vegas. Il 95% degli edifici storici della città non esiste più. Al loro posto c’è una distesa di spazzatura commerciale. “Islamic style”. Leggete qui gli antefatti....
Read more »

Arabia Saudita. Manifestazioni a nord

2012-08-28
By

Questa volta non sono le minoranze sciite delle province orientali a manifestare. Sono “il popolo” della provincia di al-Jawf, vicino al confine con la Giordania. Chiedono la liberazione dei loro compagni in prigione.   Il video porta la firma di un “esercito elettronico“. Non sono solidali con chi manifesta ad al-Qatif, però. Anzi, appartengono...
Read more »

Hamburger di cammello australiano a Toronto

2012-08-28
By

Lo cucina un tunisino, che ci mette la sua speciale harissa. Va alla grande. E ovviamente è halal.
Read more »

Musulmani al plurale. La ricerca del Pew Forum

2012-08-24
By

Pew Research Center’s Forum on Religion & Public Life emana il proprio nuovo “The World’s Muslims: Unity and Diversity“. I ricercatori hanno lavorato con 80 lingue diverse, compiendo più di 38.000 interviste dirette, in 39 paesi e territori che, complessivamente, raccolgono il 67% dei musulmani nel mondo, il cui numero si aggira attorno al...
Read more »

Raccontare la storia in Medio Oriente (piccola recensione a “Controcorrente” di Ilan Pappe)

2012-08-24
By

Nella puntata dei Simpsons (episodio 3F20, “Much Apu about Nothing”) in cui il gestore indiano del Kwik-E-Mart, nonché immigrato clandestino, Apu Nahasapeemapetilon tenta di superare l’esame per la cittadinanza statunitense, si svolge questo dialogo: PROCURATORE: Bene, un’ultima domanda. Quale fu la causa della guerra di secessione? APU: In realtà le cause furono molteplici: a...
Read more »

Il mito dell’economia islamica

2012-08-23
By

Non me ne voglia Daniele Atzori, l’autore del libro, la cui ricerca trovo approfondita nella sua parte compilativa, ma questo “Fede e mercato: verso una via islamica al capitalismo?” (il Mulino, 2010), e in special modo la presentazione e il primo capitolo, ospita sostanzialmente una mitologia. Il titolo è rivelatore: fede e mercato, due...
Read more »

Al-Qaida, questa sconosciuta

2012-08-22
By

Molto divertente. Alcuni giornali israeliani (lo vengo a sapere da fonti in italiano, poi ho fatto una ricerchina in rete) qualche tempo fa hanno diffuso la notizia, poi smentita dalle autorità bulgare, che l’attentato di Burgas era stato rivendicato da una “organizzazione sconosciuta chiamata Qaidat al-Jihad”. Sconosciuta, testualmente. Per la cronaca Qaidat al-jihad (la...
Read more »

A caccia in Tanzania

2012-08-22
By

È una sera come tante altre sugli altipiani dell’Africa orientale. Così mi sembra particolarmente insolito ricevere un sms che mi dà il benvenuto negli Emirati Arabi Uniti: “Etisalat vi offre la miglior copertura di rete e tanti altri servizi impareggiabili. Vi auguriamo un piacevole soggiorno negli Emirati” (fonte). Il brano è tratto da un...
Read more »

Spiagge cinesi

2012-08-21
By

Ai cinesi non piace la persona abbronzata. Le donne cinesi, per non abbronzarsi la faccia quando vanno al mare, si mettono una maschera. Il ché le rende molto simili a personaggi del wrestling messicano. Inoltre, fanno mettere questa maschera in faccia alle loro figlie, oltre a coprirsi integralmente con indumenti che le proteggono dai...
Read more »

Come è cambiato il conflitto siriano

2012-08-21
By

Diversi sono gli spunti di riflessione importanti di questa nuova release dell’International Crisis Group sulla Siria. Il merito principale è quello di andare al di là della cronaca quotidiana, fatta di “tipping points” e “issues”, individuando ciò che davvero cambia nella struttura del conflitto. Primo: gli attori internazionali si sono rivelati molti bravi a...
Read more »

Terrorismo gheddafiano

2012-08-21
By

La modalità dell’attacco terrorista tramite autobomba è da molti anni appannaggio, nei paesi arabi e islamici, delle formazioni terroristiche di matrice islamica. Se si confermasse che l’attentato di Tripoli è opera di lealisti di Gheddafi saremmo di fronte a un fatto nuovo (c’è anche chi sostiene di aver ascoltato “la diretta” dell’attentato da alcuni...
Read more »

Infopal e la Siria

2012-08-10
By

Ecco come i simpatici di Infopal sintetizzano il pensiero di Thierry Meyssan, un uomo che non saprei come qualificare se non come “romanziere”, sulla Siria: La Siria si trova sotto un attacco incrociato da parte della stampa occidentale mainstream e di bande di mercenari, quasi completamente stranieri, al soldo dei governi occidentali di Francia, Germania, Stati...
Read more »

Arabia Saudita vs Siria 0-4

2012-08-07
By

Un po’ di sociologia dell’informazione. Sul mio reader, alla voce “Arabia Saudita” (ho collegato i feeds di google news rispondenti alla ricerca “arabia saudita” al mio reader) compare sempre di più e quasi esclusivamente pubblicistica riguardante la Siria. Ciò significa che si parla di Arabia Saudita solo in relazione alla Siria. Sfuggono a questa...
Read more »

Siria: un aggiornamento della situazione militare

2012-08-06
By

Alcuni aggiornamenti sulla situazione militare: 1) L’attentato alla Tv di stato odierno potrebbe dimostrare ulteriormente come esistano due guerre parallele, una dell’ESL e una dei terroristi. Va però detto che attaccare la TV sta diventando, purtroppo, una tattica standard della NATO e delle guerre moderne. La TV di stato Siriana si è distinta per...
Read more »

Nomadi delle steppe

2012-08-06
By

La prima cosa che si impara leggendo questo libro è che non è vero che vengono prima i nomadi e poi i sedentari. I nomadi e i sedentari vengono insieme, e spesso dei sedentari diventano nomadi. La seconda è che i membri di questi agglomerati umani nomadi non esisterebbero senza un cavallo e senza...
Read more »

La regola dei ribelli

2012-08-03
By

Un vero e proprio codice etico della rivoluzione armata è il testo diffuso oggi 3 agosto 2012 dai ribelli siriani anti-regime, che si impegnano a usare le armi prima di tutto “per difendere i siriani in rivolta”, a rispettare i diritti dei prigionieri, a non praticare alcun tipo di torture e violenze...
Read more »

Jihad vs Esercito Siriano Libero 2-2

2012-08-02
By

La letteratura su al-Qaida in Siria si fa sempre più difficile da maneggiare. Primo: c’è confusione fra jihadisti e qaidisti. Al-Qaida è un’organizzazione jihadista ombrello. Ha affiliati con nomi diversi. Ergo: ci sono jihadisti che non fanno parte di al-Qaida e jihadisti-qaidisti. Primo problema: qual’è la sigla (o quali sono le sigle) sotto cui...
Read more »

La guerra in Siria sulla rotta dei profughi

2012-08-02
By

I profughi misurano spesso le dimensioni e le caratteristiche dei conflitti. Il dramma dei profughi in Siria ci racconta che quella è una guerra, una guerra civile, e soprattutto che questa guerra civile, dopo le offensive dei ribelli nelle grandi città, ha compiuto il salto di scala definitivo. Tristemente gli appelli per una soluzione...
Read more »

Profeti di sventura

2012-08-02
By

Altro appunto che non riguarda se non di striscio il mondo islamico contemporaneo. Riguarda quelli che ogni giorno si esercitano nell’arte di predire il futuro, in qualsiasi sua forma. C’è un bel libro in proposito, è il Nassim Taleb e si chiama “Il cigno nero“. L’autore ci spiega, nel libro, che un lato importante...
Read more »

Controinformazione (il bambino e l’acqua sporca)

2012-08-01
By

Questo appunto non riguarda il mondo islamico contemporaneo se non in maniera latente. Però è necessario, perché negli ultimi tempi sono andato incontro a miriadi di personaggi strani, che inneggiano alla “controinformazione” in opposizione ai “media mainstream”. Allora. Dire “contro-qualcosa” è per certi versi come dire “post-qualcosa”. Entrambi i prefissi fanno riferimento a qualcosa...
Read more »

Olimpiadi. La sprinter saudita e la sua foto

2012-08-01
By
Olimpiadi. La sprinter saudita e la sua foto

Sara Attar, 17 anni, è una delle due ragazze saudite che partecipano ai giochi olimpici. Fa gli 800 metri. Sul suo profilo, nella pagina ufficiale di Londra 2012, appare un’icona al posto della sua faccia. Facendo una ricerchina si arriva però a questa immagine: Si arriva, però, anche a questa immagine: Pare la stessa...
Read more »

Vincitori e vinti in Libia

2012-07-31
By

Secondo l’ultima edizione (gratis) di Maghreb Confidential (n. 1027, 19 luglio 2012, p. 4) il Principe ereditario del Qatar si sta leccando le ferite dopo la sconfitta elettorale dei suoi amici in Libia. I suoi amici sono i Fratelli Musulmani e Abd el-Hakim Belhaj, che non ha vinto un seggio neanche per se stesso....
Read more »

I profughi palestinesi in Siria

2012-07-31
By

Inizia tutto nell’ottobre 2011, con la liberazione di Shalit, il militare israeliano catturato dal braccio armato di Hamas nel 2006. In cambio di Shalit, Hamas ottenne la liberazione di 1000 prigionieri palestinesi ma, al tempo, ci fu chi disse, e chi ribadì, che dietro le quinte fu siglato un altro accordo, che prevedeva l’abbandono...
Read more »

Le conseguenze dell’instabilità siriana

2012-07-31
By

Ci si è concentrati molto sul contesto internazionale che ha determinato la situazione siriana, il mantra delle ingerenze straniere ha fatto il giro di boa più volte. Turchia, Iran, “Occidente”, Israele, Arabia Saudita, Qatar, Cina, Russia, vecchie e nuove guerre fredde. Si è capito che una Siria instabile è stata considerata “il male minore”...
Read more »

Volti di Tahrir #10 – HANI

2012-07-30
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Siria: la Comunità di S. Egidio e la soluzione pacifica

2012-07-29
By

Siria: appello per una soluzione politica dalle opposizioni riunite a Sant’Egidio “Con la nostra volontà decidiamo il nostro destino. Con le nostre mani costruiamo il nostro futuro” 27 luglio 2012 – Comunità di sant’Egidio Fonte: Comunità di sant’Egidio – 26 luglio 2012 L’appello 1. La Siria sta vivendo la crisi più drammatica della sua...
Read more »

Volti di Tahrir #09 – AFAF

2012-07-28
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

La Siria dopo il 18 luglio

2012-07-26
By

Pare che in questi giorni fioriscano, o escano allo scoperto, nuovi gruppi di combattenti jihadisti in Siria. E che rinverdiscano, creando rumore di fondo, le “agenzie” che si occupano di terrorismo islamico, nutrite di nuova linfa. Colpisce che queste nuove formazioni nascano mentre vecchie formazioni, che fino a ieri venivano assimilate tout court ad...
Read more »

Volti di Tahrir #08 – HASAN

2012-07-26
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Seimila qaidisti

2012-07-26
By

Dove li metti li metti, l’importante è che siano seimila. SEIMILA, tuttomaiuscolo, come ci tiene a precisarmi A. in un’e-mail, è il numero di qaidisti/jihadisti presenti nel Sahel secondo L’Expression, quotidiano algerino (sulla fonte proferirà A., credo). SEIMILA, ripeto io, è il numero dei qaidisti/jihadisti presenti in Siria secondo al-Sharq, quotidiano saudita (fonti della...
Read more »

Le armi chimiche della Siria

2012-07-25
By

La Siria ha negato ripetutatmente di disporre di armi di distruzione di massa, ed in particolare armi chimiche, firmando un trattato a riguardo nel 1993. Però non ha mai firmato o ratificato il trattato internazionale sulle armi chimiche dello stesso anno (CWC), creando di fatto una situazione di grande ed anomale ambiguità (questa convenzione...
Read more »

Volti di Tahrir #07 – YASSER

2012-07-24
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Zbigniew Brzezinski vintage & friends

2012-07-24
By

Dovremmo essere più o meno nel 1979. Zbigniew Brzezinski, l’allora Consigliere per la sicurezza nazionale di Jimmy carter, arriva nell’Afghanistan invaso dalle truppe sovietiche. Meglio: sulla frontiera fra Afghanistan e Pakistan. E dice questa cosa a un gruppo di sparuti wannabe mujahidin: “Conosciamo la vostra profonda fede in Dio e siamo sicuri che vincerete...
Read more »

Volti di Tahrir #06 – HOWAIDA

2012-07-22
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Volti di Tahrir #05 – FAROUK

2012-07-20
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Volti di Tahrir #04 – KHALED

2012-07-20
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

18 luglio 2012: bombe, battaglie e dissonanze cognitive

2012-07-19
By

Chi, Che Cosa, Quando, Dove, Perché: le 5 domande cui un buon articolo di giornale dovrebbe rispondere. Le famose Five Ws (who, what, when, where, why). Cercare di rispondervi nel caso degli attentati di Damasco e...
Read more »

Volti di Tahrir #03 – NADA

2012-07-18
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Vulcano di Damasco e Terremoti della Siria

2012-07-18
By
Vulcano di Damasco e Terremoti della Siria

Qui chiudo. Devo capire alcune cose su questo attentato. Se è suicida o meno. Ci sono rivendicazioni diverse. In particolare quella di un gruppo islamista, Liwa’ al-islam, che dichiara di aver messo una bomba (qui, qui e qui). Qui la rivendicazione. Il gruppo è nuovo. ——————- Notizie di rinforzi da ambo le parti inviati...
Read more »

I capitali del Golfo e l’economia mondiale

2012-07-18
By

Omar Dahi, illustrando il contenuto di un recente libro di Adam Hanieh dal titolo Capitalism and...
Read more »

Creature americane e dissonanze cognitive

2012-07-17
By

Michael Semple intervista per New Statesman un vecchio comandante talebano d’Afghanistan. La sua identità rimane nascosta, ma sappiamo che è un veterano ed è stato a Guantanamo. Dice: Almeno il 70% dei talebani odiano al-Qaida. La nostra gente considera al-Qaida come una maledizione che ci è cascata dal cielo. Alcuni, addirittura, concludono che quelli...
Read more »

Diritti umani: i pesi e le misure

2012-07-17
By
Diritti umani: i pesi e le misure

Nel gennaio 2011, la stagione delle rivolte nel mondo arabo era appena iniziata, commentavo ironicamente l’iniziativa presa dai membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo di formare “una rete unica per la difesa dei diritti umani”: I regimi autoritari e antidemocratici di Arabia Saudita, Kuwait, Qatar, Bahrain, Emirati Arabi Uniti e Oman creeranno una...
Read more »

Dighe e ladri di terra in Etiopia

2012-07-17
By

Poco più di un anno fa scrivevo un post sulle vicende delle dighe in Etiopia che, tendenzialmente, portano soldi ed elettricità a pochi e fame e buio a moltissimi. L’anno seguente ricevetti diverse violente critiche per ciò che avevo scritto. Una di esse aveva il seguente garbatissimo incipit: Non ho mai letto tante cazzate...
Read more »

Tutte le strade portano a Harrods, o quasi

2012-07-17
By

Le ultime “rivelazioni” di Wikileaks sulla Siria finiscono su un tabloid inglese, il ché ci dà la dimensione delle stesse. Rispetto alle precedenti, che erano apparse sul Guardian, c’è poco. La moglie di Bashshar al-Asad, Asma, è una che proprio non si cura del “suo” popolo: spende a profusione, impazzisce per i gioielli e...
Read more »

Iran: ari-aribomba atomica

2012-07-16
By

John Sawers, capo dell’MI6, cioè il servizio segreto britannico esterno, ha detto che probabilmente l’Iran avrà la bomba atomica nel 2014. Eravamo rimasti con le dichiarazioni dei servizi segreti americano e israeliano nel marzo 2012: gli iraniani non avevano ancora deciso se fabbricare o meno la bomba atomica. Prima di loro, nel dicembre 2011,...
Read more »

Morsi-Clinton: è andata bene, qualcuno pensava il contrario?

2012-07-16
By

La non-notizia di oggi sull’Egitto è che i colloqui fra Morsi e Clinton sono andati bene. Si son detti che si stimano, che nulla cambia, che hanno interessi strategici in comune. Clinton ha anche detto che i militari devono tornare a occuparsi solo di difesa. Il ché fa ridere, perché i militari, prima, si...
Read more »

Mali: gli Ansar ed-din e i bambini soldato

2012-07-16
By
Mali: gli Ansar ed-din e i bambini soldato


Read more »

Volti di Tahrir #02 – ELSAYED

2012-07-16
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Roma, Baghdad, Tripoli, Il Cairo: l’archeologia ai tempi della crisi

2012-07-16
By

Sotto le bombe della NATO in Libia, sotto quelle della “Alleanza dei volenterosi” in Iraq l’archeologia va in default. Gli archeologi scappano, i siti su cui lavorano rimangono incustoditi, arrivano gli sciacalli. Ci sono stagioni in cui la Storia, in un modo o nell’altro, si muove come l’elefante in una cristalleria, e a farne...
Read more »

Volti di Tahrir #01 – NOHA

2012-07-14
By

Volti di Tahrir è un progetto di audio documentazione dedicato alla piazza simbolo della rivoluzione egiziana nei giorni della ripresa degli scontri e durante le prime elezioni post-Mubarak. Volti di Tahrir si compone di una serie di storie di piccolo formato, ritratti intimi che raccontano la vita di 10 ribelli. Sono episodi brevi di...
Read more »

Libia: appunti sulle elezioni

2012-07-13
By

Dai dati sul voto ai partiti: vince il partito di Mahmud Jibril che, come sottolineano in molti, è un “ex” di Gheddafi nella misura in cui collaborò con i Gheddafi in diverse occasioni. A questo proposito vorrei far notare che i generi di “collaborazione” di Jibril con i Gheddafi sono molto simili a quelli...
Read more »

Movimento Nazionale di Liberazione dell’Azawad: lettera aperta al mondo libero

2012-07-13
By

Questo testo è apparso (in francese) su Jeune Afrique.  E’ firmato da Nina Wallet Intalou,è membro della direzione del Movimento Nazionale di Liberazione dell’Azawad (MNLA). Il 17 gennaio 2012, abbiamo deciso di intraprendere una lotta per la nostra libertà e la nostra dignità perché il popolo dell’Azawad ha sofferto troppo a lungo nell’indifferenza del...
Read more »

Piramidi e pomodori

2012-07-13
By
Piramidi e pomodori

C’è questa Lega Popolare Egiziana Islamica (الرابطة الشعبية المصرية الإسلامية) su Facebook che conta intorno ai 4.000 “mi piace”. Sono salafiti, erano sostenitori di Abu Ismail, il candidato salafiti poi espulso dalla candidatura per la presdienza, e ora appoggiano “criticamente” Morsi. Sulla loro pagina si trovano molte fotografie edificanti: ad esempio un occhio sulla...
Read more »

RSS Islametro

ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Archivi

 
'